Eventi di fotografia in autunno

L’autunno si sa, è una stagione bellissima. Nonostante dispiaccia salutare l’estate, il sole e le vacanze, anche questo è un periodo dell’anno che offre tantissimi spunti, soprattutto per noi fotografi.

Alzi la mano chi non si sia mai incastrato a fotografare giochi di luci, ombre e sagome con le foglie d’autunno: appese o a terra? O con il classici riflessi nelle pozzanghere, dopo un bel temporale?

Ma ad autunno è tempo anche di nuovi eventi fotografici. Molte scuole ed associazioni fotografiche ricominciano le attività, con corsi, mostre di fotografia ed incontri. E tanti sono anche i festival di fotografia che si tengono in questa stagione.

Ecco la nostra classifica degli eventi fotografici imperdibili in autunno:

  1. Festival della fotografia etica a Lodi.
    L’ottava edizione di questo interessantissimo festival, soprattutto per gli amanti della fotografia documentaria, sociale e di reportage, si svolgerà nella consueta cornice di Lodi dal 7 al 29 ottobre. Da non perdere le mostre fotografiche:

    • “Destino final” di Giancarlo Ceraudo, un’inchiesta sugli eventi e le conseguenze della dittatura militare argentina e i “voli della morte”.
    • Fabio Bucciarelli, con il suo lavoro sul costo devastante della crisi umanitaria in Sud Sudan: carestia e scoppio del colera.
    • Mads Nissen con  Hope Over Fear – Colombia’s Struggle For Peace, su una delle guerre civili più lunghe del mondo, giunta finalmente al termine.
    • Le mostre dei vincitori del premio fotografico, tra cui Daniel Berehulak, Giorgio Bianchi, che è stato anche ospite al WSP Photography e Emanuele Satolli.
  2. Trieste Photo Days
    Il festival della fotografia urbana che si svolgerà dal 24 ottobre al 13 novembre, una rassegna che esplora la contemporaneità attraverso tutte le forme di fotografia. ambientate nel tessuto urbano.
  3. Robert Doisneau: pescatore d’immagini
    Il fotografo francese, tra i più importanti del ‘900, autore della celebre opera “Il bacio” (Baiser de l’Hôtel de Ville) arriva al Broletto di Pavia, dal 24 ottobre. La rassegna,  curata dall’Atelier Robert Doisneau – Francine Deroudille ed Annette Doisneau  presenta 70 immagini in bianco e nero che ripercorrono l’universo creativo del fotografo francese.

    baciod

  4. Il 77 di Tano D’Amico e Pablo Echaurren
    La storia di una generazione e di un paese raccontata attraverso le immagini fotografiche di uno tra i maggiori fotografi italiani e le opere di un artista tra i più interessanti della scena contemporanea. Fino al 14 gennaio al Museo di Roma in Trastevere.
  5. Photolux Lucca
    L’edizione 2017 della Biennale di Lucca è dedicata al tema “Mediterraneo”. Occasione imperdibile per visitare il WPP, se ve lo siete persi, e tra le mostre in programma sicuramente quella Koudelka, frutto dei suoi viaggi in 12 paesi del Mediterraneo e Jacques-Henri Lartigue. Il Festival inizierà il 18 novembre e durerà fino al 10 dicembre.

Per quanto riguarda la nuova stagione dei corsi di fotografia, presenti anche noi. Il 27 settembre alle 19:30 terremo una presentazione di tutti i corsi di fotografia in partenza presso il WSP photography Roma. Base, avanzato, reportage, fotografia di ritratto, fotografia di paesaggio e architettura, photoshop e tante altre attività per una nuova stagione di grande fotografia a Roma. L’ingresso è libero, qui tutte le info: http://www.collettivowsp.org/presentazione-corsi-di-fotografia/
Vi aspettiamo!

corsi1718

Annunci

Consigli fotografici per il week-end

Gina Alessandra Sangermano: una ragazza senza borsa. Incontro d’autore con Loredana De Pace e Leo Scagliarini

In questa serata d’autore – organizzata per la prima volta e in anteprima nazionale negli spazi dell’associazione culturale WPS Photography di Roma – attraverso le fotografie racconteremo la storia di Gina, il suo pensiero, la sua visione e gli strumenti che hanno orientato questa giovane autrice calabrese  venuta a mancare giovanissima e senza mai aver esposto in vita sua. Per l’occasione sarà allestita anche una mostra fotografica temporanea e alcune delle sue fotografie, stampate in formato 13×18, saranno messe in vendita per supportare i progetti volti a diffondere e far conoscere i suoi lavori.
Dalle 19:30 al WSP Photography di Roma – Via Costanzo Cloro 58. Ingresso libero (con tessera associativa).

GINASANGERMANO

Incontro con il fotografo Fausto Podavini.

Il fotografo e docente del WSP Photography Fausto Podavini sarà ospite presso FotoImage Bologna in una serata aperta al pubblico per raccontare il suo lavoro di fotoreporter e documentarista e rispondere alle domande e curiosità del pubblico. Con l’occasione sarà presentato MiRelLa, il lavoro che gli è valso il primo posto Storie – categoria “Daily Life” al prestigioso concorso fotografico World Press Photo 2013. Un reportage intenso ed attuale, che racconta con grande umanità e dolcezza le difficili condizioni di vita di chi soffre di Alzheimer.
Dalle 19.00 presso Foto Image, Via delle Belle Arti 19, Bologna. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. 

fototalkpodavini

Contaminazioni con Giovanni Marrozzini e Monika Bulaj.

Il teatro imperiale di Guidonia apre ad una tre giorni di eventi in cui la fotografia avrà un ruolo da protagonista.
Si comincia il 18 marzo con la mostra fotografica “Echi” e l’incontro con il fotografo Giovanni Marrozzini. Fotografo di fama internazionale, Marrozzini nella mostra ha voluto incontrare la memoria di un rimpianto mai sopito in cui gli eroi della migrazione sono i personaggi incantati dei desideri più forti, come dei qualunque Mastro Geppetto.
Alle 18 di sabato invece un’altra ospite di fama internazionale, la fotografa Monika Bulaj che si esibirà in una performance teatrale dal titolo “Dove gli Dei si parlano”, un vero e proprio “viaggio nelle ultime oasi d’incontro tra fedi, zone franche assediate dai fanatismi armati, patrie perdute dei fuggiaschi di oggi. Luoghi dove gli dei parlano spesso la stessa lingua franca, e dove, dietro ai monoteismi, appaiono segni, presenze, gesti, danze, sguardi”.
Dalle 18:00 presso Teatro Imperiale, Piazza Matteotti, Guidonia. Ingresso libero. Evento a cura dell’Associazione culturale Battiti.

contaminazionjpg

Mostra fotografica “Dedica a Pasolini. I funerali a Casarsa”.

Una galleria di 24 immagini scattate in occasione dei funerali di Pier Paolo Pasolini tenutisi a Casarsa il 6 novembre 1975 nella chiesetta di Santa Croce, a pochi giorni dal tragico assassinio del poeta avvenuto nella notte tra il 1 e il 2 novembre all’Idroscalo di Ostia.
La mostra fotografica è stata organizzata dall’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, dalla Città Metropolitana di Roma Capitale, dal Comune di Ciampino, dall’Archivio Pier Paolo Pasolini Ciampino-Roma e dall’Associazione Microcosmi Onlus.
Presso Palazzo Valentini – Via IV Novembre, 119/A – Roma. Controllare orari di visita e apertura.

Pier-Paolo-Pasolini

One Photo For Everyone: mostra e vendita fotografica a sostegno di Save the Children

locandinaHiRes-senzanomiL’Associazione culturale WSP Photography inaugurerà venerdì 11 dicembre 2015 alle ore 19.30, presso la sede in Via Costanzo Cloro a Roma, “One Photo for Every One”, una mostra fotografica con vendita di beneficenza volta a sostenere la campagna globale Every One di Save the Children.

Il ricavato della vendita delle foto, gentilmente donate dagli autori in mostra, sarà devoluto alla campagna che l’Organizzazione internazionale porta avanti da anni per dire basta alla mortalità infantile e garantire cibo, cure mediche e salute a mamme e bambini, battendosi, con dedizione e professionalità, per salvare vite e mobilitare sempre più persone su questo argomento.

“One Photo for Every One” nasce da un’idea di WSP Photography con l’intento di creare un momento di condivisione e conoscenza ma anche un’occasione per dimostrare quanto la fotografia, con la sua potente forza comunicativa, possa giocare un ruolo importante nell’avvicinare e sensibilizzare le persone a sostegno di una causa per cui tutti possiamo impegnarci, anche con un piccolo gesto.

Grazie alla vendita delle fotografie in mostra, “One Photo for Every One” offrirà al pubblico la possibilità di acquistare una foto d’autore ma, soprattutto, sostenere Save the Children nella lotta alla mortalità infantile, perché nel mondo ogni 5 secondi muore un bambino per cause facilmente prevenibili.

Tanti i fotografi e le fotografe di fama internazionale che hanno già aderito al progetto impegnandosi in prima persona mettendo a disposizione le loro opere. Professionisti da sempre impegnati nel raccontare diritti umani e tematiche sociali e nel dimostrare il valore che il reportage sociale può avere nel portare alla luce storie nascoste e dimenticate. La lista completa dei fotografi in mostra sarà comunicata nei prossimi giorni.

La mostra sarà aperta dall’11 al 19 dicembre, dal lunedì al venerdì dalle 19:00 alle 21:00 e per tutta la sua durata sarà possibile acquistare le fotografie esposte o aderire al progetto attraverso una donazione libera.

L’Associazione WSP photography sarà onorata di averti al fianco di questa campagna di solidarietà partecipando all’inaugurazione dell’11 dicembre e contribuendo a dare visibilità alla notizia.

Seguiteci su Facebook per conoscere tutti gli aggiornamenti sull’evento: https://www.facebook.com/events/1661732757403374/

 

 

Football Asylum: inaugurazione mostra fotografica

football asylum: inaugurazione mostra fotograficafootball asylum: inaugurazione mostra fotografica

football asylum: inaugurazione mostra fotografica

Sabato 14 novembre alle ore 19:00 inaugura “FOOTBALL ASYLUM”, il lavoro realizzato da Claudio Cesarano, Marco Mastrojanni e Laura Montanari durante l’edizione 2014-2015 del laboratorio avanzato di reportage con Fausto Podavini. L’inaugurazione sarà affiancata da un incontro con gli autori che ci parleranno del progetto e presenteranno anche il multimediale realizzato.

Football Asylum è uno spaccato della vita di giovani rifugiati ripresi da una prospettiva diversa: quella di una passione condivisa, di uno sport, il calcio, che li unisce al di là di etnie, lingua o religione. È una storia di asilo attraverso lo sport.

Il progetto parte sul campo da gioco di Liberi Nantes, una squadra di calcio di Roma interamente composta da richiedenti asilo politico di diversi paesi dell’Africa centrale (Gambia, Mali, Burkina Faso, etc.) che dal 2008 giocano in un campionato locale di terza categoria.

Lo sport è solo il sipario per entrare più a fondo nelle storie di questi ragazzi, nelle loro vite, nelle loro giornate dentro i centri di accoglienza che li ospitano: giornate fatte di solitudine, silenzio, paure, noia, attesa.. perenne attesa delle riposte alle loro richieste di asilo: un limbo che può durare mesi, o persino anni.

Nell’attuale contesto italiano ed europeo sempre più critico su temi quali immigrazione, rifugiati politici ed integrazione, Football Asylum rappresenta un punto di vista nuovo e alternativo sul tema: è una storia fatta di attese e complessità, ma anche di riscatto, rinascita ed integrazione attraverso la moneta universale del gioco del calcio, perché ricominciare a giocare, per molti ragazzi, può rappresentare un po’ ricominciare a vivere.

La mostra sarà aperta fino al 9 dicembre 2015.

Ricordiamo che WSP Photography è un’associazione culturale affiliata all’ENAL pertanto l’ingresso e tutte le attività, anche quelle gratuite, sono riservate ai soli soci. È possibile associarsi il giorno stesso dell’evento. Costo Tessera ENAL 2015 3 euro.

La stampa fotografica: Incontro pratico-dimostrativo

WSP Photography

Presenta

“La stampa fotografica”

Incontro pratico- dimostrativo

Sabato 17 ottobre 2015

Zerbo – Via A. Matricardi 20 A- Roma

h: 10.00 -13.00

WSP photography e il laboratorio professionale Zerbo presentatano un incontro pratico e dimostrativo per conoscere, osservare e comprendere il processo di stampa fotografica. Sabato 17 ottobre dalle ore 10 alle ore 13.00 presso il laboratorio Zerbo in zona portuense, Roma.

Nel corso dell’incontro all’interno del laboratorio saranno descritte le caratteristiche delle attrezzature professionali utilizzate nel laboratorio e quelle in generale presenti in commercio, osservando nella pratica come si eseguono i test per allineare i macchinari di stampa.

Saranno illustrati inoltre le diverse tipologie di carta sia per la stampa chimica che per quella a getto di inchiostro.

Ci sarà inoltre l’occasione di stampare alcune delle immagine dei partecipanti su differenti attrezzature e diversi supporti per osservare e valutare insieme la differente resa in termini di qualità.

Il laboratorio fotografico Zerbo nasce a Roma nel 1973 come laboratorio per la stampa professionale in bianco e nero. Con gli anni è cresciuto e si è rinnovato con nuove tecnologie seguendo le varie tappe. Oggi la struttura si sviluppa intorno alla stampa digitale a led, laser, stampa inkjet e plotter, mantenendo ancora tutti i servizi tradizionali. Grande importanza è sempre stata data all’ambiente di lavoro, creando un luogo piacevole e funzionale a vantaggio dei nostri collaboratori e clienti.

L’incontro è gratuito e riservato ai possessori di WSP CARD 2015. E’ possibile tesserarsi il giorno stesso dell’evento. Costo WSP CARD 2015: 10 euro.

Per partecipare è necessaria la prenotazione inviando una mail a: info@collettivowsp.org

Numero di partecipanti: minimo 10 – massimo 15

10 luglio: festa di chiusura estiva

Venerdì 10 luglio dalle 19:00 vi aspettiamo per la consueta festa di chiusura estiva e augurarci buone vacanze.

unnamed (1)
Preiscrizione corsi di fotografia ottobre – Promo estate.

In occasione della festa estiva preiscriviti ai nuovi corsi di fotografia in partenza dal 12 ottobre e avrai diritto ad uno sconto e un regalo speciale.
I corsi WSP hanno un numero limitato di posti. Scegli il tuo corso e prenota il tuo posto lasciando un acconto di 50 euro*.
Avrai diritto a:

– 15 euro di sconto sul costo totale del corso.
– WSP card omaggio – la tessera speciale socio che dà diritto a sconti e condizioni dedicate.
(*) l’acconto è restituibile solo in caso di non attivazione del corso.
Promozione valida fino al 30 luglio 2015.

Per maggiori informazioni sull’elenco dei corsi in partenza ad ottobre, visita il sito http://www.collettivowsp.org nella sezione corsi.

Al via Fotoleggendo 2015

Ha inaugurato ieri, nella sede di Officine Fotografiche, l’edizione 2015 della rassegna fotografica organizzata dalla scuola romana e che da 11 anni anima la città con mostre, incontri, workshop, letture portfolio. Questa sera invece l’appuntamento è presso la sede principale della manifestazione, l’ISA-Istituto Superiore Antincendi in via del Commercio, 13 dove le mostre dureranno fino al 2 luglio.

Tra gli appuntamenti più attesi per i fotografi professionisti e amatori ci sono le due giornate dedicate alla lettura portfolio che si terranno all’ISA il 6 e 7 giugno con importanti photo editor, curatori, critici ed esperti del settore, e che sono la porta d’accesso per partecipare al Premio Portfolio.
Tra i lettori presenti quest’anno Laura Serani, Mario Peliti, Alberto Prina, Maurizio Garofalo, Chiara Oggioni Tiepolo, Daria Scolamacchia, Diego Orlando, Emanuela Mirabelli, Giuliana Prucca e Milo Montelli. Per partecipare occorre iscriversi, direttamente presso la segreteria dedicata nella sede dell’ISA.

Come sempre il programma di incontri, workshop e mostre è particolarmente ricco e anche quest’anno, a parte ISA e Officine Fotografiche Roma, coinvolge una rete di gallerie, associazioni, locali e circoli culturali tra cui noi del WSP, con la mostra (Sola)mente che inaugurerà il 12 giugno, Interzone Galleria, Microprisma e Antropomorpha Fotografia al Pigneto, Associazione Culturale 001 a Tor Pignattara; Another Studio al Mandrione; b>gallery a Trastevere;10b Photography e Teatro Ambra alla Garbatella.

© Paolo Verzone

Numerose le mostre in programma, curate da photoeditor di spicco nel panorama internazionale, come Tiziana Faraoni, Annalisa D’angelo, Emilio D’Itri, Marco Pinna e Lina Pallotta.

In particolare Paolo Verzone (Agence VU), vincitore del terzo premio Portraits, Stories del World Press Photo 2015, esporrà presso la sede di Officine Fotografiche il reportage Cadetti, realizzato nelle più importanti accademie militari europee.  

Massimo Sestini, altro vincitore del World Press Photo 2015 (secondo premio General news) presenterà all’ISA l’istallazione Mare Nostrum.
È di Tiziana Faraoni la curatela di entrambe le mostre.

Pietro Masturzo in mostra con Fact on the ground, un lavoro di documentazione sulle colonie israeliane, curato da Annalisa D’Angelo.

© Pietro Masturzo

Molto particolare invece la mostra en plein air lungo Via del Comemrcio, L’Esodo curata da Emilio D’Itri: una raccolta di immagini iconiche sul dramma dell’immigrazione e degli sbarchi con il contributo di fotografi come Francesco Zizola, Davide Monteleone, Stefano De Luigi, Alessandro Penso.

I due Kurdistan è la mostra invece con le fotografie di Lorenzo Meloni e Metrography. Un progetto a cura di Zona, frutto della collaborazione di tre festival (Lectorinfabula, Umbria World Fest e Fotoleggendo) e dedicata al Kurdistan siriano e iracheno, oggi sotto l’attenzione costante dei media internazionali. Ospiti internazionali

Tra gli ospiti internazionali, sarà possibile incontrare Jan Rosseel alla galleria 10b Photography (con Belgian Autumn, 1985), Erika Larsen all’ISA (con Sami, il popolo delle renne) e Katrien De Blauwer (con I do not want to disappear silently into the night), sempre all’ISA.

Per il programma completo vi invitiamo a visitare il sito: http://www.fotoleggendo.it

Noi vi aspettiamo il 12 giugno dalle 19 per l’inaugurazione della mostra (Sola)Mente di Lucia Catteneo, Ernesto D’Amico e Matteo Di Giacomo.

solamente

 

WSP Masterclass in trasferta a Sulmona

Si è concluso domenica 3 maggio il week-end intensivo della nostra Masterclass di reportage, questa volta in trasferta a Sulmona, nella splendida cornice dei  monti e delle valli abruzzesi.

Non potevamo trovare modo migliore per festeggiare la festa del lavoro con una tre giorni intensa e appassionante dove i nostri studenti si sono messi in gioco esponendo i loro lavori alla lettura di un grande maestro della fotografica: Angelo Raffale Turetta.

Angelo Raffaele Turetta, già ospite del WSP Photography per una bellissima serata del ciclo conversazioni di fotografiaè uno dei più apprezzati fotografi di scena del cinema italiano, collaborando con registi quali Emanuele Crialese, Sergio Rubini, Dario Argento, Christian De Sica, Giacomo Battiato e Cristina Comencini.
Dal 1982 collabora inoltre con l’Agenzia Contrasto, per la quale realizza reportage su temi sociali e di attuali e nazionali che internazionali.

Un enorme professionista che ha appassionato gli studenti con una bellissima lezione di fotografia, guidandoli in un percorso di approfondimento e conoscenza del mezzo e del linguaggio fotografico che non può prescindere dall’insegnamento e dallo studio dei grandi maestri (su tutti, “nonno Bresson”!).

Sabato e domenica sono poi stati dedicati alla presentazione e discussione dei lavori fotografici sinora realizzati dai 16 studenti, che sin dall’inizio di questo importante percorso formativo, hanno saputo mettersi continuamente in discussione, confrontarsi e crescere grazie, in primis, al loro fervido impegno e alla guida costante dei tre insegnanti, Giovanni Cocco, Paolo Marchetti e Fausto Podavini. I primi, a dire il vero, ad emozionarsi a fronte della forza coinvolgente di un gruppo che in tutti questi mesi è diventato più grande e coeso che mai, riuscendo continuamente a stupire i tre professionisti che, ad ogni incontro, ne escono accresciuti nel loro patrimonio umano e professionale.

Non è mancato infine anche un momento di festa, visto che proprio il 3 maggio è stato il compleanno di Fausto e, come si sa, il WSP e la sua crew è anche altamente specializzata nella realizzazione di feste a sorpresa.

Sarà impossibile dimenticare questa esperienza che ancora batte forte e viva nel cuore di molti di noi.
Vi lasciamo con questa gallery con le fotografie del nostro Massimo Di Tosto per farvi assaggiare un po’ dell’energia di queste bellissime giornate.
A presto!

WSP Masterclass

Vita da inviato. Incontro con Pino Scaccia.

WSP photography presenta, venerdì 10 aprile dalle ore 19:30, un incontro con Pino Scaccia, storico inviato del TG1.

Da Reporter ha seguito i più importanti avvenimenti degli ultimi trent’anni: dalla prima guerra del Golfo al conflitto serbo croato, dalla disgregazione dell’ex Unione Sovietica fino alla crisi in Afghanistan, oltre al difficile dopoguerra in Iraq (dove è stato l’ultimo compagno di viaggio di Enzo), fino alla rivolta in Libia. Ha realizzato numerosi reportage in tutto il mondo: è stato il primo reporter occidentale ad entrare nella centrale di Černobyl dopo il disastro, a scoprire per primo i resti di Che Guevara in Bolivia e a mostrare le immagini fino a quel momento segrete dell’Area 51 nel deserto del Nevada. Si è occupato inoltre di cronaca con particolare riferimento a mafia, terrorismo e sequestri di persona. Prima di dedicarsi a tempo pieno all’attività di scrittore, è stato capo redattore dei servizi speciali del Tg1.

Dalla sua esperienza di reporter e inviato partiremo, visionando estratti dei reportage realizzati, per parlare di Russia e criminalità organizzata, e raccontare il suo ultimo libro “Mafija. Dalla Russia con ferocia”, Round Robin editrice. “Organizacija” è la mafia più ricca, diventata sulle ceneri del post comunismo una minaccia globale, ed ha già invaso Europa e Stati Uniti. Possiede un vero esercito: centomila uomini attraverso seimila gruppi criminali (solo in Italia ne sono attivi sessanta) ma è quasi invisibile perché ripercorre le strade intraprese dagli oligarchi. Cerca soldi, più che sangue. Stretti gli accordi con tutte le grandi mafie del mondo ha un patrimonio smisurato di miliardi di dollari che reinveste nelle banche e nel mercato immobiliare. L’ombra dei “padrini con il colbacco” circonderebbe anche il mistero della Concordia. E poi gli affari per il gas, i legami Putin-Berlusconi, lo sciagurato imbroglio kazako e sullo sfondo la caccia ai dissidenti e la strage dei giornalisti: trecento uccisi negli ultimi vent’anni. Con Mosca nuova centrale del capitalismo.

Pino Scaccia ha vinto, fra gli altri, il premio cronista dell’anno per lo scoop su Farouk Kassam, il Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi (giornalista uccisa in Somalia) per i racconti di guerra e il Premio Paolo Borsellino. E’ docente del master di giornalismo radiotelevisivo all’Università Lumsa di Roma.

Biblio e scatto: fotografare il domani. La mostra fotografica alla Biblioteca Marconi

biblio e scatto - wsp photography

La mostra fotografica “Biblio e scatto: fotografare il domani” è il frutto di un laboratorio di fotografia e lettura che ha visto la partecipazione degli studenti della classe IF2 dell’Istituto di istruzione superiore Cine-Tv Roberto Rossellini che si è svolto nei mesi di febbraio e marzo 2015 presso la Biblioteca Guglielmo Marconi.

Durante il laboratorio, della durata di quattro incontri, i partecipanti si sono cimentati nella scelta e nella lettura di poesie con tema quello dell’immaginazione e il sogno del “domani”. Alda Merini, Charles Bukowski, Giuseppe Ungaretti, Jacque Prévert, Pablo Neruda, Rabindranath Tagore, William Blake sono alcuni dei poeti scelti. Le loro opere sono state lette e discusse durante il laboratorio e successivamente le immagini suscitate dalle parole sono state tradotte in fotografia.

Ogni incontro è stata l’occasione di presentare ricerche fotografiche storiche, pratiche rare, libri di artisti e fotografie di grandi autori per nutrire lo sguardo degli studenti.

La finalità del laboratorio è stata quella di promuovere il piacere della lettura attraverso il linguaggio fotografico e il suo potere interpretativo.

Il laboratorio, a cura dell’Associazione culturale WSP Photography, è stato realizzato con la collaborazione degli insegnanti Bianca Maria Di Cosimo, Vincenzo Valentino, Riccardo Pieroni.

Il progetto è promosso dall’Assessorato alla Cultura e Turismo di Roma Capitale in collaborazione con Biblioteche di Roma nell’ambito dell’iniziativa “Oltre il libro: leggere il domani in tutte le forme. Per bambini e ragazzi”.

Si ringraziano insieme agli insegnanti e agli studenti della scuola Cine-TV Roberto Rossellini:

Marina Girardet, direttrice della Biblioteca
Stefania Nardi, responsabile della sezione ragazzi
Brunella Di Simone, responsabile della comunicazione
Tutto il personale della Biblioteca Guglielmo Marconi