Il museo fotografico di Siauliai

Questa estate siamo tornati nelle Repubbliche Baltiche, toccando varie tappe tra Lituania, Lettonia ed Estonia alla scoperta di questi meravigliosi paesi e della loro cultura.

In visita a Siauliai, una piccola cittadina dell’entroterra Lituano, famosa soprattutto per la sua Collina delle croci, una piccola altura su cui si ergono oltre quattrocentomila  croci piantate per devozione dai pellegrini secondo una tradizione popolare che dura da alcuni secoli, abbiamo scoperto un piccolo tesoro.

Il Fotografijos muziejus è un piccolo angolo di paradiso. Dispone di un’ampia galleria espositiva, dedicata ad ospitare mostre di artisti locali e internazionali, un piccolo bookshop che è affiancato da una splendida e ben nutrita biblioteca fotografia.
Davvero utile per tutti gli amanti e studiosi della fotografia, che possono così accedere ad un nutrito catalogo di testi e ampliare le proprie conoscenze.

La sala dedicata ai laboratori è molto bella, apprendiamo che sono tante le attività formative organizzate dal museo e tantissime attività sono dedicate ai più piccoli.

Al momento della nostra visita abbiamo trovato esposta la mostra “Požiūris į senovinę fotografiją” (L’approccio ad una vecchia fotografia) che comprende tredici diverse generazioni di autori lituani e stranieri che reinterpretano con nuovi linguaggi antiche fotografie.

Tra gli autori in mostra, a noi sconosciuti, anche un italiano Maurizio Anzeri.

Ma il pezzo top della struttura è sicuramente il roof garden. Una bellissima terrazza dedicata ad ospitare eventi che assicura una splendida vista sulla strada principale della città, e che ospita inoltre una camera oscura e diversi visori “pinhole” attraverso cui guardare la città.

Se state pensando ad un viaggio in Lituania, vi consigliamo di includere anche questa tappa (Siauliai dista circa 210 km dalla capitale Vilnius).
Tenete sott’occhio il sito del museo per conoscere gli eventi in programma.

fotografie di Daniela Silvestri – WSP photography

Sulle orme di Jani: Viaggio fotografico in Lituania e Lettonia 14-19 giugno 2012

Immagine

Viaggio fotografico in Lituania e Lettonia alla scoperta delle Repubbliche Baltiche
Tra modernità e tradizione

Giovedì 14 giugno 2012 – Martedì 19 giugno 2012

(c) Riga - Daniela Silvestri

(c) Riga - Daniela Silvestri

Il viaggio fotografico è rivolto a tutti coloro che vogliano immergersi cinque giorni nell’atmosfera dei Paesi Baltici, assaporandone da una parte la vita moderna e l’atmosfera bohémien e stravagante che contraddistingue la Capitale Lituana, e dall’altra la tradizione e il folclore lettone seguendo i riti e le celebrazioni nei giorni antecedenti Jani,  una delle feste nazionali più importanti della Lettonia che si celebra ogni anno in corrispondenza del Solstizio d’Estate.

Destinatari

Il Viaggio fotografico è rivolto a tutti i viaggiatori fotografi, professionisti e non, amanti del reportage fotografico etnografico e di viaggio. L’impostazione prevede infatti di dedicare molto tempo alla fotografia di strada e d’architettura, alla ricerca di particolari e situazioni insolite e in grado di descrivere le atmosfere e le caratteristiche delle due città e della gente. L’evento scelto, cui ci approcceremo con lo stile e le modalità tipiche del reportage sociale, ci vedrà impegnati a seguire i festeggiamenti dedicati al solstizio d’estate cercando di carpirne sfumature, antiche tradizioni e  il folclore tipico di quelle terre. Il viaggio sarà occasione per affinare la propria tecnica fotografica e, per gli amanti del genere, cimentarsi con l’utilizzo di macchine fotografiche vintage-lomo, per raccontare ancora meglio l’atmosfera retrò del Baltico.
Al rientro a Roma verrà dedicata un’intera giornata all’editing del viaggio, cercando di tirare fuori una selezione che ne racconti i momenti salienti e fornendo supporto per la scansione delle pellicole.

 Programma

Giovedì 14 giugno  – Venerdì 15 giugno
Vilnius: Città Vecchia e Ghetto ebraico

Un paese che colloca in un luogo importante una statua alla memoria di Frank Zappa, per la precisione nel centro di Vilnius, merita di essere visitato.

Il primo giorno quindi ci perderemo tra i vicoli e le tortuose stradine della città Vecchia, tra le botteghe di ambra e lino, cercando di fotografarne la particolare architettura, tra le declinazioni barocche e le influenze sovietiche, mentre il secondo giorno sarà dedicato alla visita al quartiere ebraico, tra la Grande Sinagoga e i viottoli del piccolo Ghetto e le molteplici chiese ortodosse sparse per la città.

Sabato 16  – Domenica 17 Giugno
Riga (JĀŅU IELĪGOŠANA)

Partenza in Pullman da Vilnius destinazione Riga.
Riga è da sempre considerata la “grande città” dei Paesi Baltici: dinamica e vivace, caratterizzata da una particolare architettura art nouveau e da un centro storico dichiarato patrimonio UNESCO, Riga vanta un’elegante e stravagante bellezza senza tempo, sospesa tra nuovo e moderno.

Una volta sistemati è possibile raggiungere il Museo Etnografico Lettone all’aperto ed iniziare a seguire i festeggiamenti in onore di Jani che occuperanno tutto il week end.

Lunedì 18 giugno – L’antico mercato di Riga

Probabilmente in ogni grande città il mercato centrale rappresenta uno dei luoghi più affascinanti e pittoreschi. A questa regola non fa eccezione Riga, il cui mercato centrale, Centrāltirgus, è uno dei più originali e caratteristici in Europa. Il mercato centrale di Riga ha una storia antichissima.

Martedì 19 giugno
Partenza per Roma

Editing
Al rientro a Roma saranno dedicate giornate all’editing delle foto scattate con selezione finalizzata alla creazione di un racconto fotografico che narri le caratteristiche principali delle due città e gli aspetti salienti del viaggio. L’editing si svolgerà presso la sede dell’associazione WSP Photography con giorni e orari da concordare con i partecipanti.

Informazioni Pratiche

Il programma, per quanto stabilito, può subire leggere modifiche in itinere.

Documenti necessari: Entrambi i paesi fanno parte dell’Unione Europea per cui come documento è sufficiente la carta d’identità valida per l’espatrio o il Passaporto.

Cambio: Entrambe le Repubbliche non hanno ancora aderito all’Euro. La moneta nazionale lituana resta il litas (LTL), con un rapporto di cambio fisso con l’euro. 1 LTL = 0,30 EUR; 1 EUR = 3,45 LTL mentre quella lettone resta il lats, a parità fissa. 1 lats = 1,45 euro; 1 euro = 0,70 lati. E’ consigliabile Portare con sé una (o più) carta di credito internazionale o ricaricabiel per pagare i conti degli alberghi e dei ristoranti e gli acquisti nei grandi negozi. Per prelevare contanti, vi sono bancomat sparsi per le città.

Il viaggio è organizzato dall’associazione culturale WSP Photography.

Per informazioni su costi e modalità di partecipazione e per ricevere il programma completo inviare una mail a info@collettivowsp.org

Questo slideshow richiede JavaScript.