Inaugurazione One photo for Everyone

Inaugura oggi alle 19:30 la mostra fotografica One photo for Everyone, un evento di beneficenza volto a sostenere, con il ricavato della vendita delle foto, la campagna Everyone di Save the Children, contro la mortalità infantile.

Nel mondo, ogni 5 secondi, muore un bambino per cause facilmente prevedibili e su cui sarebbe possibile intervenire in modo preventivo. Da anni Save the Children è impegnata a promuovere e sostenere campagne volte a sensibilizzare l’opinione pubblica su quanto, a volte, basti poco per fare qualcosa.

“One Photo for Every One” nasce da un’idea dell’Associazione fotografica romana WSP Photography , proprio con l’intento di creare un momento di condivisione e conoscenza ma anche un’occasione per dimostrare quanto la fotografia, con la sua potente forza comunicativa, possa giocare un ruolo importante nell’avvicinare e sensibilizzare le persone a sostegno di una causa per cui tutti possiamo impegnarci, anche con un piccolo gesto.

Fotografia e solidarietà: un binomio vincente.

Tutta l’iniziativa è stata possibile soprattutto grazie alla disponibilità e all’impegno degli oltre 30 fotografi che hanno aderito al progetto donando le loro opere.
Fotografi italiani e non, da sempre impegnati nel raccontare, attraverso la fotografia, diritti umani e tematiche sociali e nel dimostrare il valore che il reportage sociale può avere nel portare alla luce storie dimenticate.
Acquistando una loro foto sarà possibile non solo sostenere Save the Children ma anche avere l’opportunità di regalare e regalarsi una foto d’autore.

I fotografi in mostra.

In mostra e in vendita le fotografie di Valerio Bispuri, Fabio Bucciarelli, Fulvio Bugani, Giancarlo Ceraudo, Simone Cerio, Giovanni Cocco, Dario De Dominicis, Marco Di Lauro, Albertina D’Urso, Antonio Faccilongo, Carlo Gianferro, Riccardo Ghilardi, Alessandro Grassani, Meeri Koutaniemi, Francesca Mancini, Emiliano Mancuso, Paolo Marchetti, Giovanni Marrozzini, Pietro Masturzo, Myriam Meloni, Pierpaolo Mittica, Antonella Monzoni, Annalisa Natali Murri, Giorgio Palmera, Alessandro Penso, Lucia Perrotta, Fausto Podavini, Stefano Schirato, Daniela Silvestri, Angelo Turetta, Paolo Verzone.

Durata della mostra.

One photo for Everyone inaugurerà venerdì 11 dicembre alle 19:30 presso la sede del WSP di Roma in Via Costanzo Cloro 58. Saranno presenti gli organizzatori, una delegazione di Save the Children e alcuni dei fotografi.
La mostra e la vendita di beneficenza durerà fino al 19 dicembre.

Per maggiori informazioni: info@collettivowsp.org o 328 1795463

16 gennaio: proiezione del documentario Crescere al Sud di Giovanni Piperno

Save the Children – s.t. foto libreria galleria

lunedì 16 gennaio 2012, ore 19:00
s.t. foto libreria galleria
via degli ombrellari, 25 Roma (Borgo Pio)

proiezione del documentario
di Giovanni Piperno
CRESCERE AL SUD
Nove scrittori nati nel meridione -Andrea Camilleri, Erri De Luca, Mario Desiati, Nicola Lagioia, Antonio Pascale, Gilda Policastro, Roberto Saviano, Chiara Valerio, Mariolina Venezia- raccontano la loro infanzia.
Montaggio: Paolo Petrucci; Suono: Fabio Santesarti; Fotografia e regia: Giovanni Piperno

Al termine della proiezione seguirà l’incontro con il regista Giovanni Piperno, Matteo Rabesani (Save The Children) e gli scrittori Gilda Policastro, Chiara Valerio e Antonio Pascale, che  leggeranno dei brani dai loro libri.
Nove testimonianze raccolte da Giovanni Piperno per la Conferenza programmatica sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nel Mezzogiorno intitolata Crescere al Sud (www.crescerealsud.it) e promossa da Save the Children e Fondazione con il Sud a Napoli nel settembre del 2011.
Andrea Camilleri ricorda la scuola pubblica di Porto Empedocle, dove poteva diventare amico dei figli degli scaricatori del porto; Roberto Saviano rievoca la bellezza e la distruzione del casertano, ma anche le partite per strada con il pallone supersantos; Mariolina Venezia l’inutile educazione al cucito e al ricamo nel suo paesino lucano d’origine, e la scoperta della modernità, il treno, l’ascensore, il flipper, con il trasferimento a Monopoli; Erri De Luca la violenza sui bambini napoletani e la gioia di abitare un dialetto. E con loro anche Antonio Pascale, Chiara Valerio, Mario Desiati, Nicola La Gioia, Gilda Policastro: nove scrittori meridionali italiani ci hanno raccontato cosa ha significato per loro crescere al Sud. Ognuno portando la sua atmosfera, il suo accento, i suoi ricordi.

Save the Children Italia
www.savethechildren.it

s.t. foto libreria galleria
via degli ombrellari, 25
Roma 00193
+39 06 64760105
info@stsenzatitolo.it
www.stsenzatitolo.it