Festival di Internazionale a Ferrara: le foto realizzate dai bambini al laboratorio WSP

Il video delle immagini scattate dai bambini e delle bambine di “Foto Gioco e Fantasia” il laboratorio fotografico organizzato a Ferrara nell’ambito del Festival di Internazionale dal Collettivo WSP e Marco Caputi della cooperativa Diversamente.

(c) Un'immagine scattata dai bambini del laboratorio fotografico "Foto gioco e Fantasia" al Festival di Internazionale di Ferrara - 30 Settembre 2011

Guarda il video: Foto, gioco e fantasia

Ringraziamo di cuore tutti i bambini e le bambine che hanno partecipato: Agata, Anna Sofia, Blanca, Celine, Emma, Elena, Enrico, Francesca, Giulia, Lisa, Lorenzo, Luca, Mariasole, Matilde, Matteo, Viola.

Occhi Rossi Festival: le foto realizzate dai bambini del laboratorio fotografico WSP

Una selezione delle tante immagini scattate dai bambini e delle bambine di “Foto Gioco e Fantasia” il laboratorio fotografico organizzato a Occhi Rossi Festival 2011 dall’Ass. Wide Shut Photography e Marco Caputi della cooperativa Diversamente.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Laboratorio fotografico per bambini: domani a Occhi rossi Festival

Associazione Culturale Wide Shut Photography

in collaborazione con

 Marco Caputi –  Cooperativa Diversamente
“Foto, gioco e fantasia”

Laboratorio fotografico per bambini e bambine

Domenica 3 luglio 2011 – ore 10,30

La fotografia come gioco e partecipazione  per stimolare la conoscenza reciproca e le relazioni nel gruppo, la fotografia come fantasia per interpretare liberamente, ciascuno con la propria capacità di osservazione, la realtà, la natura e gli oggetti.

Laboratorio fotografico per bambini e bambine da 0 a 12 anni. Durata: circa due ore e trenta.

OcchiRossi è un progetto collettivo che promuove cultura fotografica indipendente. In una società incentrata sulla comunicazione visuale, dove il rapporto tra fotograf* e fruitore è incessantemente filtrato e manipolato, OcchiRossi prova a scardinare il meccanismo di ricodificazione delle immagini tentando di eliminare le intermediazioni economiche e culturali tra chi produce fotografia e chi la fruisce. OcchiRossi realizza una comunicazione libera e indipendente attraverso: azioni fotografiche, mostre ed eventi, produzioni editoriali, workshop, seminari.Il progetto, inoltre, nasce da una serie di riflessioni sul ruolo degli spazi espositivi e sul loro rapporto con il territorio e sulla necessità di facilitare l’accesso alla formazione fotografica e artistica in generale.OcchiRossi è una rete di camere oscure autogestite, associazioni culturali, singoli fotografi e fotografe.

Occhi Rossi Festival 2011: Il programma

Ecco il programma della terza edizione di Occhi Rossi Festival 2011 in programma l’1, 2 e 3 Luglio al Forte Prenestino. Mostre, incontri, workshop, proiezioni di documentari inerenti il mondo della fotografia.
L’Associazione Culturale Wide Shut Photography presenta per questa edizione il laboratorio per bambini Foto, gioco e fantasia in collaborazione con la cooperativa Diversamente.

Venerdì 1 Luglio

16:30 – Assemblea informale dei fotografi OcchiRossi 2011 (Cattedrale)

17:00Inaugurazione delle mostre del Festival

18:00 – Aperitivo e Dj Set a cura di Lazy Yva (Cattedrale)

18:30 – Cinema: “Il mondo di Luigi Ghirri” di Gianni Celati [Doc. 1999, 52′] (Cinema Forte)

19:30 – Incontro: Laura Salvinelli “Hospital Life in Afghanistan”, ed. Postcart. Con la partecipazione di G. Battiston (Cattedrale)

19:30 – Cinema: “Mississipi One” di Sarah Moon [Film 1991, 95′] (Cinema Forte)

20:30 (al tramonto) – Performance: “Datemi alberi, datemi nuvole” (images collect request) a cura di F. Massi e Complesso Performa

21:00 – Incontro: “Perché fotografare, fare fotografie o essere fotografi”” a cura di Carlo Gallerati (Cattedrale)

21:15 – Cinema: “Good Buy Roma” di di Gaetano Crivaro, Margherita Pisano [Doc. 2011, 50′] (Cinema Forte. Saranno presenti gli autori)

Dalle 22:30 – Concerto: “Capputtini’i lignu” (Punk Blues, Piazza d’Armi)
22.30 – Performance: “POST- Riflessioni Intenzionali” Istallazione audio-visiva a cura di AKR (Cattedrale)

23:30 – Dbvrst + Gha Selecta (La Tajeria Crew) inna Big Beat Session Part 2 (Piazza d’Armi).


Apertura mostre dalle 17:00 alle 00:00 – Sottoscrizione all’ingresso 3,00 euro – Chiusura serata ore 02:00

Sabato 2 Luglio

05:30 – Workshop: “Street Watching” a cura di Marcho Gronge (partenza dal ponte levatoio).

09:00 – Workshop: “Reportage urbano e sociale” a cura di Alessia Cerqua (Medialab).

11:00 – Workshop: “Progetto visivo e reportage” [parte 1] a cura di Salvatore Sanna (Spazio 1).

11:00 – Workshop: “Il negativo ideale” a cura di Bruno di Benedetto (Cinema Forte).

12:00 – Seminario: “Organizzare e promuovere eventi tramite le potenzialità offerte dalla rete” a cura di Associazione Fotografi RomaAmor (Cattedrale).

15:00 – Laboratorio: “Le fabbriche dell’obbedienza“, set fotografici di ripresa, a cura di Giovanna e OcchiRossi (Teatro Forte).

15:00 – Cinema: “Born into Brothels” Z. Briski, R. Kauffman [Doc. 2005, 85′] (Cinema Forte)

16:30 – Incontro: “Terra Project” a cura di Terra Project Photographers (Cattedrale).

17:00 – Cinema: “Good Buy Roma” di di Gaetano Crivaro, Margherita Pisano [Doc. 2011, 50′] (Cinema Forte)

18:00 – Cinema: Retrospettiva Villie Herman (Cinema Forte)

19:00 – Incontro: “Web Documentary” a cura di “Peace Reporter (Cattedrale).

21:30 – Cinema: “Recinti, Manduria 2011? di A. Gadaleta [Doc. 2011, 30′] (Piazza d’Armi)

22:00 – Performance: “Alessandro Preziosi si è di nuovo innamorato”” di Marcho Gronge (Cattedrale).

22:30 – Concerto: “MARCO DA SILVA TRIO” (Rockabilly, Piazza d’Armi). A seguire Dj Set a cura di “Cherry Darling” (faster rockabilly kill kill!)

23:30 – Video Show: “Puck the glam punk”” di Guizz (Cattedrale).


Apertura mostre dalle 10:00 alle 00:00 – Sottoscrizione all’ingresso 3,00 euro – Chiusura serata ore 03.00

Domenica 3 Luglio

10:00 – Workshop: “Progetto visivo e reportage” [parte 2] a cura di Salvatore Sanna (Spazio 1).

10:30Workshop: “Foto, Gioco e Fantasia” Laboratorio fotografco per bambini e bambine, a cura di Associazione Culturale WSP e Cooperativa Diversamente (Piazza d’Armi).

11:00 – Cinema: Retrospettiva Villie Herman (Cinema Forte)

15:30 – Incontro con: Maurizio Cogliandro a cura di BUCHINERI (Cattedrale).

16:00 – Cinema: “Colpo al cuore – morte non accidentale di un monarca” di M.Valenti e S.Procopio [Doc 2009] (Cinema Forte)

16:30 – Seminario: “San Clemente” Sandro Iovine legge Raymond Depardon, a cura di Sandro Iovine (Cattedrale).

18:00 – Cinema: “The Well – voci d’acqua dall’Etiopia” di P. Barberi e R. Russo [Doc. 2011, 53′] (Cinema Forte, replica)

Dalle 18:00 – Concerto: “Miraldo Vidal Trio” (Sotterranei)

19:00 – Incontro: “Storia di due foto: da Milano 1977 a Genova 2001” partecipano R. Perna, M. Binotto, V. Bindi, P.Fabbri. Presentazione del libro “Storia di una foto” ed. DeriveApprodi, con la partecipazione di Raffaele Ventura (Cattedrale)

19:00 – Concerto: “JAZZ LADIES” (Jazz, Piazza d’Armi).

Dalle 21:00 – Festa di chiusura OcchiRossi 2011, sala da ballo swing con “Lucie Q” (Swing djette++, Piazza d’Armi).


Apertura mostre con ingresso a sottoscrizione libera dalle 10:00 alle 21:00 – Chiusura serata ore 00:00

Laboratorio fotografico per bambini a Occhi Rossi Festival 2011

Associazione Culturale Wide Shut Photography

in collaborazione con

 Marco Caputi –  Cooperativa Diversamente
“Foto, gioco e fantasia”

Laboratorio fotografico per bambini e bambine

Domenica 3 luglio 2011 – ore 10,30

La fotografia come gioco e partecipazione  per stimolare la conoscenza reciproca e le relazioni nel gruppo, la fotografia come fantasia per interpretare liberamente, ciascuno con la propria capacità di osservazione, la realtà, la natura e gli oggetti.

Laboratorio fotografico per bambini e bambine da 0 a 12 anni. Durata: circa due ore e trenta.

info e prenotazioni: Occhi Rossi Festival 2011

OcchiRossi è un progetto collettivo che promuove cultura fotografica indipendente. In una società incentrata sulla comunicazione visuale, dove il rapporto tra fotograf* e fruitore è incessantemente filtrato e manipolato, OcchiRossi prova a scardinare il meccanismo di ricodificazione delle immagini tentando di eliminare le intermediazioni economiche e culturali tra chi produce fotografia e chi la fruisce. OcchiRossi realizza una comunicazione libera e indipendente attraverso: azioni fotografiche, mostre ed eventi, produzioni editoriali, workshop, seminari.Il progetto, inoltre, nasce da una serie di riflessioni sul ruolo degli spazi espositivi e sul loro rapporto con il territorio e sulla necessità di facilitare l’accesso alla formazione fotografica e artistica in generale.OcchiRossi è una rete di camere oscure autogestite, associazioni culturali, singoli fotografi e fotografe.