Hotel Immagine. Presentazione del libro e incontro con Simone Donati

WSP Photography in collaborazione con TerraProject Photographers

Presenta

“Hotel Immagine”
Presentazione del libro e incontro con Simone Donati


Venerdì 20 maggio ore 19:30 – Via Costanzo Cloro 58, Roma

locandina_donati.jpg

WSP Photography è lieta di ospitare il fotografo Simone Donati, membro del collettivo di fotogiornalisti TerraProject, che presenterà il suo libro “Hotel Immagine”.

Dalla politica alla religione, passando per la musica, lo sport e la televisione, tra il 2009 ed il 2015 Simone Donati ha attraversato la penisola alla ricerca di miti e icone presenti nell’immaginario contemporaneo italiano. Questo progetto mostra uno spaccato della società italiana con uno sguardo ironico ma anche prettamente documentativo.

Il libro che ne deriva contiene una selezione di 48 immagini insieme a frasi prese da pagine di gruppi Facebook delle varie situazioni fotografate. Inoltre è presente una postfazione dello scrittore Daniele Rielli (Quit the Doner), che oltre a dare una sua opinione sul tema commenta anche le frasi prese da Facebook.

 

“Dall’inizio del 2009 mi sono interessato a fenomeni di massa dove comunità eterogenee mostrano comportamenti simili tra di loro. Attraversando la penisola alla ricerca di miti e icone dell’immaginario contemporaneo e partecipando a eventi tra i più disparati, ho capito come il mio paese fosse il posto più grottesco, divertente, ingenuo ed esaltato dove poter vivere e fotografare. Ho cercato quello che spinge le persone ad aggregarsi per perseguire un interesse personale, che nella rappresentazione su palchi, reali o ideali, diventa collettiva”. Simone Donati.

Al termine della presentazione sarà possibile acquistare il libro firmato dall’autore.

 

Simone Donati (1977) è nato a Firenze dove vive e lavora. Nel 2005 completa il corso triennale di fotografia alla  Fondazione  Studio  Marangoni  di  Firenze.  Dopo uno stage all’agenzia Magnum Photos di New York dal 2006 si occupa a livello professionale di fotografia documentaria. Negli ultimi anni la sua attenzione si è focalizzata sulla situazione politica e sociale italiana. Simone nel 2011 con il lavoro “Valley of Angels” è finalista al Fotografia Festival Roma, al Voies Off di Arles ed  all’OjodePez  Award  for  Human  Values  e  nel  2010  il  premio  Ponchielli  gli  ha riconosciuto il 3° posto per il lavoro “Welcome to Berlusconistan”. Nel 2009 è scelto come “Merit Winner” al Fujifilm Distinctions Awards e nel 2008 è selezionato come uno dei tre finalisti nella sezione ritratto al Sony World Photography Awards. Le sue fotografie  sono  esibite  in  mostre  sia  in  Italia  che  all’estero  e  sono  pubblicate  dalle maggiori riviste italiane ed estere tra cui Der Spiegel, D \ La Repubblica, Geo, IL, Internazionale, Io Donna,  L’Espresso, Le  Monde  Magazine,  Monocle,  Newsweek,  Newsweek  Japan,  Panorama, Sette e Vanity Fair.
WSP Photography è un’associazione culturale affiliata all’ENAL pertanto l’ingresso e tutte le attività, anche quelle gratuite, sono riservate ai soli soci. Il costo della tessera 2016 è di 3 euro ed è possibile farla il giorno dell’evento.

Independent Foto Festival: ad Ivrea dal 21 al 23 ottobre

IFF – Independent Foto Festival è il primo luogo d’incontro della fotografia indipendente italiana.

Dal 21 al 23 ottobre la città parlerà per immagini e si aprirà al mondo attraverso gli scatti e le storie dei fotografi che hanno scelto da sempre di lavorare sul campo, raccontando quel che c’è così come accade.

Mostre, proiezioni, conferenze e incontri con gli autori, letture portfolio: i tre giorni che Ivrea dedica alla fotografia indipendente saranno l’occasione per fare il punto su un panorama professionale di grande tradizione e in continua evoluzione. Per questo l’Independent Foto Festival è soprattutto interazione: pubblico e addetti ai lavori si troveranno insieme per parlare di tutti gli aspetti che caratterizzano oggi la fotografia in Italia e nel mondo.

I differenti punti di vista di fotografi, esperti e appassionati di diversa provenienza ed estrazione contribuiranno a rispondere alle molte domande ancora aperte: cosa fotografare, come fotografare e, soprattutto, perché fotografare?

L’attenzione è rivolta in particolare al fotogiornalismo e al fotoreportage indipendente, alle opportunità e alle problematiche che i professionisti affrontano nel lavoro quotidiano, alle influenze delle nuove tecnologie e della loro gestione, al controverso rapporto della fotografia con il mondo dell’arte.

Le mostre:

Soy Cuba di  Giancarlo Ceraudo curata da Marco Pinna –  Marco Pesaresi, Un ricordo in collaborazione con “Il Fanciullino” di Isa Perazzini, Istruzione Culturale Savignano, Savignano Immagini – Temporary? Landscape di Massimo Mastrorillo –   Shanghai Ruins di Alessandro Digaetano – Little Big Press di 3/3 –  Storie minime Grandi Storie di Dario Coletti –  Findhorn Foundation di Giovanni Presutti –  Il futuro del mondo passa da qui di Davide Bozzalla, Edoardo Piva, Silvia Pastore, Elena Muzzarelli, Fabrizio Esposito, Rosalia Filipetti, Antonio Del Popolo, Giulio Lapone, Elena Perlino, Paolo Bosio, Fulvio Bosio, Andrea Deaglio –   Gesti di Jazz di Luca D’agostino –  150 foto per 150 anni Collettiva con autori di tutto il mondo – Waiting what? We are moving… di  Stefano De Grandis, Massimo Di Nonno, Luana Monte, Michela Taeggi –  Ghanaians di Valentino Bellini –  Droga e microcriminalita a Scampia di Salvatore Esposito – Oltre il sipario di tony D’Urso a cura di Francesco Acerbis –   Il lavoro in Canavese tra 800 e 900  Archivio Audiovisivo Canavesano.

Info e  programma : Indipendent Foto Festival

(c) Giancarlo Ceraudo, Soy Cuba - Mostra a cura di Marco Pinna

INCONTRO CON TOMMASO BONAVENTURA

INCONTRO con il fotografo TOMMASO BONAVENTURA:
Durante la serata il fotografo, già vincitore di molti premi fra cui il World Press Photo, presenterà al pubblico alcuni dei suoi ultimi progetti fotografici, accompagnandoli a proiezioni e letture dal vivo.
Tommaso Bonaventura nasce a Roma nel 1969. Nel 1991 si trasferisce a Londra e collabora con vari studi fotografici. Dal 1992 lavora come fotogiornalista. Realizza reportage e ritratti per le testate italiane ed internazionali. Dal 1996 è fotografo della Contrasto. Compie viaggi nell’Europa dell’Est; si occupa delle comunità musulmane, dei pellegrinaggi cristiani in Europa vincendo il Premio Gribaudo 2002 e la menzione d’onore al premio Fnac 2004. Vince il primo premio al World Press Photo 2005, categoria “Arts and Entertainment”. Recentemente ha lavorato in Cina portando avanti diversi progetti fotografici tra cui il villaggio di Nanjiecun ed i luoghi culto del Maoismo, Yan’an nello Shaanxi e Shaoshan nello Hunan, e documentando le più importanti trasmissioni televisive.
[nove] Photography
presenta l’incontro con Tommaso Bonaventura.
Venerdì 20 Novembre a partire dalle ore 19:00
via Argentina 10, Roma
ingresso libero
link:

FotoLeggendo 2009, dal 9 al 31 ottobre a Roma

(c) Olivio Argenti

(c) Olivio Argenti

Torna a ottobre FotoLeggendo, la manifestazione romana prodotta e organizzata da Officine Fotografiche con il contributo dell’Assessorato alla Cultura dell’XI Municipio del Comune di Roma; il patrocinio dell’Assessorato allo Spettacolo, Sport e Cultura della Regione Lazio e della Provincia di Roma; la sponsorizzazione tecnica dell’Istituto Superiore Antincendi (I.S.A.); la collaborazione della FIAF.

La rassegna dedicata alla lettura dei Portfolio, inserita nel Circuito nazionale “Portfolio Italia – Gran Premio Epson – Premio Kiwanis”, organizzato dalla FIAF, si terrà dal 9 al 31 ottobre, e avrà come sempre due sedi.

La sede principale sarà lo storico Istituto Antincendi di Roma, dove saranno organizzate le letture di portfolio e una due giorni di proiezioni e seminari in apertura della manifestazione, e dove saranno esposte, fino al 24 ottobre, le 20 mostre in programma per un totale di circa 500 fotografie. Dal 15 al 31 ottobre le attività si sposteranno invece presso Officine Fotografiche, dove si svolgeranno i workshop di fotografia e photoediting, insieme agli incontri di tecnica a cura dei docenti dell’associazione.

Molto ricco il programma all’I.S.A., con ospiti di grande rilievo della fotografia italiana affiancati da fotografi emergenti e professionisti italiani e stranieri: accanto agli autori di livello internazionale come Franco Pinna, Tano D’Amico e Marco Vacca saranno infatti esposti i lavori di Mashid Mohadjerin, Mario Spada, Andrea Attardi, Olivio Argenti, Sara Munari, Anna Di Prospero, Marco Barbon, Chiara Goia, Renata Romagnoli, Alessandro Cola e Paolo Miserini.

Come sempre uno spazio importante è riservato agli esordienti, quest’anno rappresentati da Andrea Campesi, Premio FotoLeggendo 2008, e da Norma Rossetti, Premio FIAF/EPSON “Portfolio Italia 2008”. Altre tre mostre saranno dedicate ai due vincitori del neonato Premio Tabò, bandito per la prima volta quest’anno, e al “prix échange” Boutographie – FotoLeggendo, che hanno visto vincitori, rispettivamente, Christian Lutz, Sandro di Camillo e Olivier Fermariello.

Nella sezione dedicata al reportage sociale sarà poi esposto un lavoro che documenta le attività della Casa Circondariale del carcere di Rebibbia, realizzato da Massimo Bottarelli su commissione di Officine Fotografiche.

Anche nell’edizione 2009 di FotoLeggendo sarà allestito uno spazio per le proiezioni. Una intera sezione è riservata ai gruppi e ai collettivi fotografici, con Prospekt, il Collettivo Donquixote, Kameraphoto e picturetank. Insieme ai loro lavori vedremo anche le proiezioni di singoli autori, come Giulio Di Sturco e Melania Comoretto.

Altre proiezioni saranno allestite durante le tre giornate inaugurali. Il consueto appuntamento con i lavori delle photocommunity presenti sulla rete (e non solo) sarà quest’anno con Zone d’Ombra, Photocompetition, B&W di Flickr e Officine Fotografiche. Durante una delle sessioni di incontri saranno poi proiettati due dei bellissimi documentari della serie Camera Segreta di Lavinia Longo.

Tra gli ospiti che animeranno FotoLeggendo con seminari a tema figurano quest’anno Tano D’Amico, Diego Mormorio, Mariateresa Cerretelli, Roberto Mutti e Maurizio Garofalo. A cura di Maurizio G. De Bonis un appuntamento che metterà a confronto due dei fotografi ospitati dalla manifestazione. E di grande importanza l’appuntamento con i vincitori italiani del World Press Photo Carlo Gianferro, Massimo Siragusa, Davide Monteleone, Giulio Di Sturco, introdotti da Tiziana Faraoni.

Anche quest’anno non mancheranno nel programma dell’I.S.A. alcune interessanti presentazioni editoriali. Di particolare rilevanza saranno quella del primo volume edito dall’Archivio Franco Pinna/Kurumuny, “Lo sguardo della taranta. Il Salento nelle fotografie di Franco Pinna, 1959”, a cura di Giovanni Pinna, e la presentazione di “Gomorra on set”, di Mario Spada, il libro edito da Postcart che raccoglie le immagini scattate sul set del film di Matteo Garrone.

Tra gli eventi speciali previsti a coronare il programma delle giornate inaugurali segnaliamo la performance fotografica CafeXperiment di Valentina Cinelli, lo spettacolo teatrale ispirato a Italo Calvino curato da Controchiave, l’installazione fotografica “Un Muro di fotografie contro i Muri nel mondo”.

Senza dimenticare l’iniziativa “Immagini in compagnia”, il percorso di visita guidato attraverso le opere degli autori di FotoLeggendo, che si propone di dare l’opportunità a tutti gli interessati di approfondire le dinamiche artistiche, tecniche e le vicissitudini personali che si celano dietro gli scatti dei fotografi protagonisti.

Le iniziative che si svolgeranno a Officine Fotografiche si concentrano soprattutto sulle attività di workshop e sui seminari, guidati dal grande fotografo israeliano Simcha Shirman, da Emiliano Mancuso dell’Agenzia Grazia Neri, dalla photoeditor de L’Espresso Tiziana Faraoni. Oltre ai seminari tecnici tenuti dai docenti di Officine Fotografiche Franco Antonetti e Massimo Ciampa, da non perdere l’incontro con il gallerista Carlo Gallerati sul perché fare fotografia, con la curatrice Chiara Capodici, e quello con il fotografo Giorgio Palmera, presidente dell’associazione Fotografi Senza Frontiere.

Durante le due settimane di attività in associazione, sarà esposta nello spazio mostre di Officine Fotografiche una selezione delle fotografie realizzate dai soci durante i gruppi di lavoro, che aprirà il 15 ottobre con una sorta di seconda inaugurazione di FotoLeggendo. La chiusura poi non sarà da meno, con un brindisi accompagnato dalla proiezione delle fotografie italiane in concorso al “Metro Photo Challenge”, il grande concorso internazionale di Metro al quale Officine Fotografiche contribuisce per i lavori di giuria.

(c) Tano D'Amico

(c) Tano D'Amico

Maggiori informazioni sui workshop e gli appuntamenti, e tutti gli aggiornamenti sul programma sono disponibili sul sito di FotoLeggendo www.fotoleggendo.it