Questa sera: Conversazioni di fotografia: Incontro con Fotografi senza Frontiere. Ore 19.00


Collettivo WSP incontra Fotografi senza Frontiere

Conversazioni di fotografia con

Giorgio Palmera – Fotografo FSF
Gino Bianchi – Antropologo FSF

Sabato 24 marzo ore 19:00
WSP Photography
Via Costanzo Cloro 56/58 Roma (Metro B San Paolo)

(c) Giorgio Palmera

(c) Giorgio Palmera

FotografiSenzaFrontiere-onlus (FSF) riunisce un gruppo di fotografi e di addetti ai lavori che si occupano di aprire laboratori permanenti di fotografia in aree critiche del mondo, offrendo a soggetti che vivono situazioni di svantaggio, marginalità o post-emergenza una possibilità di auto-rappresentazione e l’opportunità di apprendere le basi di un mestiere. Spesso in situazioni di emergenza la cosa più importante che viene a mancare non sono soltanto il cibo, la salute, i medicinali ma anche l’identità.

La filosofia di FSF-onlus si fonda su un’antropologia culturale pragmatica e poggia sulla convinzione che la pratica della fotografia possa rendere la comunicazione piu’ libera e fruibile a coloro che fino ad oggi l’hanno solamente subita. Per far si che in un prossimo futuro essi possano trasformarsi da oggetti a soggetti attivi della comunicazione. Potendo raccontare dal di dentro le proprie storie. Potendo ritrovare la propria identità.

Nel corso della serata Giorgio Palmera, Presidente di FSF e fotografo, e Gino Bianchi, antropologo e responsabile dei contenuti dei progetti, presenteranno l’associazione e alcuni lavori del Gruppo Indagine di FSF, tra cui:

“Memoria”: libro, video e interviste sulla storia dei desaparecidos in Argentina
“Windows From Gaza”: un racconto sulla comunità di artisti Gazawi

Il ciclo “Conversazioni di fotografia” prevede una serie di dibattiti con esponenti del mondo della fotografia, fotografi, docenti, esperti ed artisti emergenti per parlare e discutere di fotografia con contributi audio, video e racconti di esperienze professionali e non solo. Scopo degli incontri è quello di creare gruppi di pensiero e momenti di condivisione che, attraverso il racconto di esperienze e immagini, accrescano la cultura fotografica di ogni partecipante, fornendo spunti di riflessione, idee per nuovi lavori, nonché consigli pratici per tramutare passione in professione.

L’ingresso agli incontri è gratuito e riservato ai soci. Costo della tessera annuale ENAL 3 euro. È possibile associarsi direttamente il giorno dell’evento.

Conversazioni di fotografia: Incontro con Fotografi senza Frontiere Sabato 24 marzo ore 19 @ WSP

Collettivo WSP incontra Fotografi senza Frontiere

Conversazioni di fotografia con

Giorgio Palmera – Fotografo FSF
Gino Bianchi – Antropologo FSF

Sabato 24 marzo ore 19:00
WSP Photography
Via Costanzo Cloro 56/58 Roma (Metro B San Paolo)

(c) Giorgio Palmera

(c) Giorgio Palmera

FotografiSenzaFrontiere-onlus (FSF) riunisce un gruppo di fotografi e di addetti ai lavori che si occupano di aprire laboratori permanenti di fotografia in aree critiche del mondo, offrendo a soggetti che vivono situazioni di svantaggio, marginalità o post-emergenza una possibilità di auto-rappresentazione e l’opportunità di apprendere le basi di un mestiere. Spesso in situazioni di emergenza la cosa più importante che viene a mancare non sono soltanto il cibo, la salute, i medicinali ma anche l’identità.

La filosofia di FSF-onlus si fonda su un’antropologia culturale pragmatica e poggia sulla convinzione che la pratica della fotografia possa rendere la comunicazione piu’ libera e fruibile a coloro che fino ad oggi l’hanno solamente subita. Per far si che in un prossimo futuro essi possano trasformarsi da oggetti a soggetti attivi della comunicazione. Potendo raccontare dal di dentro le proprie storie. Potendo ritrovare la propria identità.

Nel corso della serata Giorgio Palmera, Presidente di FSF e fotografo, e Gino Bianchi, antropologo e responsabile dei contenuti dei progetti, presenteranno l’associazione e alcuni lavori del Gruppo Indagine di FSF, tra cui:

“Memoria”: libro, video e interviste sulla storia dei desaparecidos in Argentina
“Windows From Gaza”: un racconto sulla comunità di artisti Gazawi

Il ciclo “Conversazioni di fotografia” prevede una serie di dibattiti con esponenti del mondo della fotografia, fotografi, docenti, esperti ed artisti emergenti per parlare e discutere di fotografia con contributi audio, video e racconti di esperienze professionali e non solo. Scopo degli incontri è quello di creare gruppi di pensiero e momenti di condivisione che, attraverso il racconto di esperienze e immagini, accrescano la cultura fotografica di ogni partecipante, fornendo spunti di riflessione, idee per nuovi lavori, nonché consigli pratici per tramutare passione in professione.

L’ingresso agli incontri è gratuito e riservato ai soci. Costo della tessera annuale ENAL 3 euro. È possibile associarsi direttamente il giorno dell’evento.

Ufficio Stampa WSP Photography
Daniela Silvestri 3394009290
David Scerrati 3284135383
http://www.collettivowsp.orginfo@collettivowsp.org

La primavera araba in Palestina di Giorgio Palmera in mostra alla B>Gallery

Giorgio Palmera

Diciotto scatti di grande potenza evocativa per raccontare i ragazzi paestinesi del Movimento 15 marzo, la costola della primavera araba che anima Gaza e la Cisgiordania. E’ ‘Shebab’ (‘Ragazzi’), la mostra del fotografo romano Giorgio Palmera, curata da Daria Battilana.
Le foto sono state scattate da Palmera (che e’ anche presidente di Fotografi Senza Frontiere) a Gaza e Ramallah, tra maggio ed ottobre del 2011 e raccontano le speranza dei giovani palestinesi: “Sono ragazzi in gran parte ventenni -spiega il fotografo, che da anni svolge nei territori palestinesi anche un’attivita’ di formazione alla fotografia per i giovani- ma hanno una lucidita’ politica notevole. Il problema e’ che sono schiacciati non solo dall’occupazione israeliana ma anche da Hamas e Fatah. La richiesta di questi giovani e’ chiara e univoca: la fine delle divisioni tra Hamas e Fatah. Ma la risposta finora e’ la repressione perche’ nessuno vuol perdere il potere che ha”.

La fotografia che apre la mostra e che e’ stata scelta anche per la locandina di ‘Shebab’ e’ un ritratto che Palmera ha realizzato di Samah Ahmed, la leader del Movimento 15 marzo, che proprio nel giorno della manifestazione di Piazza Katiba a Gaza City, da cui il gruppo ha preso il nome, e’ stata accoltellata dalla forze di sicurezza di Hamas con un fendente alla schiena: “Samah e’ viva per miracolo ma continua ad essere arrestata un paio di volte a settimana. Questi giovani sono costantemente minacciati: Hamas usa proprio armi e bastoni, Fatah li fa seguire dalla sua ‘intelligence’ ma insomma nessuno gli rende facile la vita. Né hanno ancora la forza politica per resistere a lungo. Io pero’ -conclude Palmera- sono ottimista. Credo che da questi giovani possa venire fuori una classe politica palestinese molto migliore di quella che si e’ vista finora”.

B>Gallery di Trastevere – Piazza Santa Cecilia, 16
DAL 13 AL 29 GENNAIO 2012.

Segnaliamo: Al Jidar – Giorgio Palmera in mostra da Mandeep

al jidar

(c) Giorgio Palmera - Al Jidar

In occasione del ventennale della caduta del muro di Berlino, Mandeep Photography presenta la mostra Al Jidar ( jidār al-faṣl al-ʿunṣūrī letteralmente: muro di separazione razziale) di Giorgio Palmera per riflettere su cosa effettivamente un Muro rappresenti nella vita quotidiana delle persone e di un Paese.

vernissage: 6 novembre 2009. ore 19:30

orario: Lunedì 15-21
Martedì a Sabato 11-13:30/15-21
ingresso libero
MANDEEP
Viale Dello Scalo San Lorenzo 55 (00185)
+39 0643419054 , +39 3486758025
info@mandeep.it
www.mandeep.it

WSP segnala: “Body and Soul” di Giorgio Palmera

Giovedì 29 ottobre presso Officine Fotografiche sarà presentato il libro di Giorgio Palmera “Body and soul”

Questa serie di ritratti di giovani prostitute provenienti da villaggi diversi dell’Uganda e riunite a Kampala, realizzata dal fotografo Giorgio Palmera con l’abituale stile limpido e diretto, evoca un clima di calda intimità, atmosfere avvolgenti, un misto di disinibizione e ingenuità. I ritratti colpiscono per il loro essere così lontani dai cliché. C’è rispetto, amore,voler capire. Da qui, le interviste finemente riportate dall’antropologo Gino Bianchi, come nella tipica prassi delle inchieste di Fotografi Senza Frontiere. E le ragazze mostrano di fidarsi, si rilassano, raccontano le proprie storie di donne guerriere. Fotografie che esprimono la forza di carezze che consolano.
Fonte: www.rivistaonline.com

Info
Giovedì 29 ottobre 2009
Ore 18
Via Casale De Merode 17/a

Interverranno Giorgio Palmera e Gino Bianchi

Giorgio Palmera - Body and soul