The nuclear party: proiezione e incontro con gli autori

WSP photography e Re:Common presentano “The nuclear party”, un documentario di Luigi Politano e Luca Manes, prodotto da Re:Common, montaggio di Luigi Celebre. Appuntamento alle ore 21, venerdì 19 giugno, per proiezione e dibattito con gli autori a WSP photography, via Costanzo Cloro 58.

The nuclear party (Italia 2015, 30’) – Con i suoi pittoreschi borghi medievali e una natura rigogliosa e incontaminata, il Somerset è una delle regioni più belle e visitate dell’Inghilterra meridionale. Un idillio rurale, che nelle ultime settimane è finito sotto la luce dei riflettori per uno dei più grandi progetti infrastrutturali del pianeta. Qui il Regno Unito si appresta a costruire la prima centrale nucleare da oltre due decenni a questa parte. Hinkley Point C sorgerà nei pressi del mare, un impianto di terza generazione che produrrà 3.200 megawatt di energia, destinato a entrare negli annali come il più costoso della storia del nucleare civile.

Sullo sfondo, rimangono i timori per la salute e l’ambiente. La popolazione sembra accettare passivamente il nuovo impianto, ma gli attivisti della Stop Hinkley Point Campaign manifestano tutte le loro preoccupazioni. In Europa il nucleare è una fonte energetica in via di estinzione. Mentre si studia già il nucleare di quarta generazione – che dovrebbe comportare costi ridotti, meno scorie e un livello molto elevato di sicurezza – in Europa si arranca con le centrali di terza.

Luigi Politano, giornalista, ha lavorato come Inviato per le trasmissioni “Exit”, di Ilaria D’Amico e “Gli Intoccabili”, di Gianluigi Nuzzi, in onda su La7. Autore di reportage per la trasmissione Vanguard su Current tv, ha collaborato con Report, Rai 3. Autore di reportage per “Repubblica Inchieste” (video web per RI e RepTv) e Reportime, di Milena Gabanelli, su Corriere della Sera, corriere.it. Fondatore della Round Robin editrice, a tutt’oggi è curatore delle collane di cronaca, giornalismo investigativo e graphic novel. Ha collaborato con l’agenzia AREA per video servizi su politica e attualità. Redattore e inviato per Nessuno Tv e Red Tv fino al 2010, dove si occupa di politica parlamentare, immigrazione, giustizia e inchieste. Ha collaborato nel 2004 e 2007 con le produzioni off-side e wilder per programmi di inchiesta e approfondimento giornalistico. Direttore editoriale del portale rivistaonline.com, ha collaborato anche con: Il Manifesto, La nuova ecologia, Left, Repubblica, Paesesera e altri. Vincitore del premio Siani edizione 2010, è membro dell’associazione antimafie daSud.

Luca Manes, responsabile della comunicazione di Re:Common. Re:Common conduce campagne pubbliche per fermare l’espansione dei mercati nell’ambito della natura, i soprusi della multinazionali e per sostenere la promozione dei beni comuni in solidarietà con le comunità e i movimenti sociali in Italia e nel resto del mondo.

Ingresso gratuito riservato ai soci ENAL. È possibile tesserarsi il giorno stesso dell’evento. Costo della tessera annuale 2015: 3 euro.

Annunci

Al via Fotoleggendo 2015

Ha inaugurato ieri, nella sede di Officine Fotografiche, l’edizione 2015 della rassegna fotografica organizzata dalla scuola romana e che da 11 anni anima la città con mostre, incontri, workshop, letture portfolio. Questa sera invece l’appuntamento è presso la sede principale della manifestazione, l’ISA-Istituto Superiore Antincendi in via del Commercio, 13 dove le mostre dureranno fino al 2 luglio.

Tra gli appuntamenti più attesi per i fotografi professionisti e amatori ci sono le due giornate dedicate alla lettura portfolio che si terranno all’ISA il 6 e 7 giugno con importanti photo editor, curatori, critici ed esperti del settore, e che sono la porta d’accesso per partecipare al Premio Portfolio.
Tra i lettori presenti quest’anno Laura Serani, Mario Peliti, Alberto Prina, Maurizio Garofalo, Chiara Oggioni Tiepolo, Daria Scolamacchia, Diego Orlando, Emanuela Mirabelli, Giuliana Prucca e Milo Montelli. Per partecipare occorre iscriversi, direttamente presso la segreteria dedicata nella sede dell’ISA.

Come sempre il programma di incontri, workshop e mostre è particolarmente ricco e anche quest’anno, a parte ISA e Officine Fotografiche Roma, coinvolge una rete di gallerie, associazioni, locali e circoli culturali tra cui noi del WSP, con la mostra (Sola)mente che inaugurerà il 12 giugno, Interzone Galleria, Microprisma e Antropomorpha Fotografia al Pigneto, Associazione Culturale 001 a Tor Pignattara; Another Studio al Mandrione; b>gallery a Trastevere;10b Photography e Teatro Ambra alla Garbatella.

© Paolo Verzone

Numerose le mostre in programma, curate da photoeditor di spicco nel panorama internazionale, come Tiziana Faraoni, Annalisa D’angelo, Emilio D’Itri, Marco Pinna e Lina Pallotta.

In particolare Paolo Verzone (Agence VU), vincitore del terzo premio Portraits, Stories del World Press Photo 2015, esporrà presso la sede di Officine Fotografiche il reportage Cadetti, realizzato nelle più importanti accademie militari europee.  

Massimo Sestini, altro vincitore del World Press Photo 2015 (secondo premio General news) presenterà all’ISA l’istallazione Mare Nostrum.
È di Tiziana Faraoni la curatela di entrambe le mostre.

Pietro Masturzo in mostra con Fact on the ground, un lavoro di documentazione sulle colonie israeliane, curato da Annalisa D’Angelo.

© Pietro Masturzo

Molto particolare invece la mostra en plein air lungo Via del Comemrcio, L’Esodo curata da Emilio D’Itri: una raccolta di immagini iconiche sul dramma dell’immigrazione e degli sbarchi con il contributo di fotografi come Francesco Zizola, Davide Monteleone, Stefano De Luigi, Alessandro Penso.

I due Kurdistan è la mostra invece con le fotografie di Lorenzo Meloni e Metrography. Un progetto a cura di Zona, frutto della collaborazione di tre festival (Lectorinfabula, Umbria World Fest e Fotoleggendo) e dedicata al Kurdistan siriano e iracheno, oggi sotto l’attenzione costante dei media internazionali. Ospiti internazionali

Tra gli ospiti internazionali, sarà possibile incontrare Jan Rosseel alla galleria 10b Photography (con Belgian Autumn, 1985), Erika Larsen all’ISA (con Sami, il popolo delle renne) e Katrien De Blauwer (con I do not want to disappear silently into the night), sempre all’ISA.

Per il programma completo vi invitiamo a visitare il sito: http://www.fotoleggendo.it

Noi vi aspettiamo il 12 giugno dalle 19 per l’inaugurazione della mostra (Sola)Mente di Lucia Catteneo, Ernesto D’Amico e Matteo Di Giacomo.

solamente

 

Fotoleggendo 2015: inaugurazione mostra fotografica sola(mente) @WSP Photography

fotoleggendo 2015 Nell’ambito di Fotoleggendo 2015, WSP Photography inaugura il 12 giugno alle ore 19.00 la mostra “sola(mente)” di Lucia Cattaneo, Ernesto D’Amico e Matteo Di Giacomo. Saranno presenti gli autori.

solamente

La schizofrenia è una malattia psichiatrica caratterizzata dalla persistenza di sintomi di alterazione del pensiero, del comportamento e dell’affettività, con una gravità tale da limitare le normali attività della persona. Psicologi e psichiatri attribuiscono la causa a un mix di fattori genetici, biologici e psicologici. Per i soggetti con schizofrenia, le attività di tutti i giorni, come articolare i pensieri, controllare le emozioni, prendere decisioni e interagire con gli altri diventano difficili. L’ingresso in una Comunità Terapeutica riabilitativa genera una aspettativa che, supportata dalla esperienza di vita in comune, attraverso un continuo relazionarsi con altri ospiti o operatori, gli permetta di sentirsi nuovamente “padrone di se stesso”. La strada che porta alla guarigione è lunga e si identifica con la capacità di svolgere nuovamente un lavoro, tornare a far parte di un sistema familiare e sociale. In alcuni casi si può non guarire del tutto ma ciò non può compromettere la speranza del malato di riguadagnarsi una vita degna di essere vissuta. La schizofrenia è una malattia, riscontrata in ogni epoca e cultura e colpisce più frequentemente soggetti nella tarda adolescenza e nella prima fase dell’età adulta (nel 75% dei casi l’esordio avviene tra i 15 e i 35 anni), ha una incidenza che varia tra lo 0,6% e lo 0,8% della popolazione mondiale, in Italia sono circa 500.000 i malati o soggetti a rischio e ogni anno la malattia colpisce da 1,3 a 2,6 italiani su mille.

Lucia Cattaneo, Ernesto D’Amico e Matteo Di Giacomo sono tre fotografi che si interessano in particolar modo di fotografia di reportage in ambito sociale. Si sono avvicinati al mondo della fotografia da diversi anni frequentando vari corsi e workshop fotografici, molti dei quali con Fausto Podavini. Nel 2013, frequentano il Laboratorio Reportage presso l’associazione culturale WSP Photography e iniziano il progetto Sola(Mente) dove affrontano il delicato tema della malattia mentale seguendo gli ospiti della Comunità Terapeutica Riabilitiva “Il Ponte e l’Albero”.  Per ulteriori info: Fotoleggendo 2015. Ingresso riservato ai soli soci ENAL 2015. È possibile tesserarsi il giorno stesso dell’evento. Costo della tessera annuale 2015: 3 euro.