WPP 20178: Fausto Podavini del WSP tra i finalisti

Il World Press Photo, uno dei più prestigiosi premi fotogiornalistici, cambia le regole. Quest’anno per la prima volta non sono stati annunciati direttamente i vincitori ma i fotografi “nominati” che durante la serata di premiazione il prossimo 12 aprile ad Amsterdam, scopriranno se avranno vinto o meno il primo premio.

I sei finalisti per la foto dell’anno sono: Patrick Brown con un’immagine sulla crisi dei profughi rohingya, Adam Ferguson che ha ritratto alcune ragazze rapite da Boko haram in Nigeria, Toby Melville che ha fotografato le vittime dell’attentato di Londra, Ivor Prickett con due foto scattate a Mosul, in Iraq, e Ronaldo Schemidt che ha documentato le proteste contro il governo in Venezuela.

Per noi grande orgoglio è vedere – di nuovo – tra i finalisti il nome di Fausto Podavini, fotografo, docente e socio del WSP Photography, che già nel 2013 aveva vinto il 1 premio sempre nella categoria Long Term Project, con il bellissimo lavoro “Mirella”.

Il lavoro finalista è “Omo Change“, già vincitore del premio della fondazione Yves Rocher 2017.  L’obiettivo del progetto è quello di documentare la costruzione della diga Gibe III, la più grande centrale idroelettrica in Africa. Questa costruzione cambierà la geografia e l’ecosistema del fiume Omo (patrimonio mondiale dell’UNESCO), danneggiando le comunità locali che vivono di agricoltura e beneficiano delle inondazioni del fiume.
Qui potete vedere il lavoro finalista.

Tra gli altri italiani finalisti anche Giulio Di Sturco, nominato per la foto singola, categoria Contemporary Issues, Luca Locatelli nominato nella categoria Environmental – Storie, e Francesco Pistilli nominato nella categoria General News – Storie.

Grande emozione da parte del WSP photography e di tutti i nostri studenti che attualmente stanno frequentando un intenso percorso di crescita e apprendimento con Fausto Podavini sia con il Laboratorio annuale di reportage  sia con la Masterclass di reportage, al fianco di Giovanni Cocco e Rosy Santella. E dita incrociate fino al 12 aprile.

Nel frattempo, date un’occhiata a tutti i lavori in gara. 

 

 

Annunci

Leggere le immagini: workshop di fotografia con Sandro Iovine 21-22 febbraio

iovine-767x1024_2

WSP Photography presenta “Leggere le immagini”: workshop con Sandro Iovine. Sabato 21 e domenica 22 febbraio 2015.

Il workshop si propone come fine quello di introdurre i partecipanti alla lettura e scrittura delle immagini, sfatando innanzitutto il falso mito della comprensibilità universale e aprioristica. Si procede alternando parti teoriche in aula a esercitazioni pratiche, seguite da revisioni in aula, mirate a fissare e mettere in pratica gli argomenti trattati precedentemente a livello teorico.
La parte teorica prende le mosse da un’analisi di livello plastico (in senso semiotico del termine) per concludersi con la proposta di una griglia metodologica finalizzata alla determinazione dei possibili significati dell’immagine.

Programma del workshop

I giorno (dalle ore 10 alle ore 18)

Mattina – Teoria in aula

Presentazioni | Elementi di lettura delle immagini Il ritmo – nozioni generali e attribuzione di significato | L’inquadratura – cosa è, come determina il significato: regola dei terzi e sezione aurea | tipi di inquadratura | ruolo del fuori campo

Pausa pranzo

Pomeriggio

Esercitazioni in esterni |centro percettivo in 13 punti e attribuzione di significato | ricerca del ritmo | costruzione di una sequenza minima – sviluppo di un’azione | esercitazioni in aula | revisione esercizi assegnati | lavoro su una sequenza semplificata| assegnazione esercizio per il giorno successivo

II giorno (dalle ore 10 alle ore 18)

Mattina – Teoria in aula

Verifica esercizi assegnati al termine della prima giornata | leggi di unificazione figurale della Gestalt | lettura delle immagini – creazione di una griglia metodologica

Pausa pranzo

Pomeriggio

Esercitazioni in esterni |il rosso | le espressioni di un oggetto| esercitazioni in aula | revisione esercizi assegnati| conclusione

Sandro Iovine Giornalista, critico fotografico, ha diretto per 15 anni la rivista il FOTOGRAFO. Ha tenuto master presso il MIFAV Università di Tor Vergata (di cui ha condiretto l’organo di stampa F&D) le Università di Bologna, Bergamo, Genova, Insubria, Palermo, Pavia, Perugia e Siena. Ha collaborato con RAI-Radio 1, RAI-Radio 3, Radio 24 e Radio Svizzera Italiana, Paese Sera, Avvenimenti, Il Giornale di Napoli, Il Manifesto. Ha creato e diretto a Roma lo spazio Centro Fotogiornalismo. È stato curatore della sezione fotografia di Roma Provincia Creativa e fa parte del comitato di valutazione all’interno del progetto Eyes in Progress.

Dal 2007 è autore del blog FOTOGRAFIA: PARLIAMONE! (www.sandroiovine.blogspot.com).
È direttore e fondatore della FPschool (www.fpschool.it) di MIlano e della rivista on-line FPmag (www.fpmagazine.eu).

Destinatari: Il workshop è indirizzato a fotografi ed appassionati di fotografia. Si consiglia di portare la propria macchina fotografica da utilizzare per le esercitazioni.

Costi e durata
Il costo del workshop è di 190 euro (180 euro per i possessori WSP Card) comprensivi della tessera ENAL, da versarsi in un’unica soluzione.

Il workshop si terrà sabato 21 e domenica 22 febbraio dalle ore 10.00 alle ore 18.00 con un’ora di pausa pranzo.
Il workshop si terrà presso la sede dell’Associazione WSP Photography in Via Costanzo Cloro, 58 – Metro B San Paolo.

Modalità di partecipazione
Per iscriversi occorre inviare una mail a info@collettivowsp.org entro e non oltre il 15 febbraio 2015.
Numero minimo di partecipanti per attivare il laboratorio: 5 – Numero massimo: 12.

Per info e prenotazioni: info@collettivowsp.org o 328 1795463 http://www.collettivowsp.org

12 ottobre: inaugurazione mostra fotografica Laboratorio Avanzato di Reportage 2012-2013

Associazione Culturale WSP Photography

Presenta

Mostra fotografica Laboratorio avanzato di reportage 2012-2013
Inaugurazione mostra e Incontro con gli autori

12 ottobre ore 20:00 Via Costanzo Cloro 58, Roma

mostra laboratorio avanzato di ReportageSi inaugura sabato 12 ottobre dalle ore 20:00 la mostra fotografica degli studenti che hanno frequentato la prima edizione del Laboratorio avanzato di reportage organizzato dal WSP Photography.
Scopo del laboratorio, tenuto dal fotografo Fausto Podavini – World Press Photo 2013 – con il supporto dell’associazione WSP Photography, è stato quello di coinvolgere i partecipanti  in un lavoro fotografico sul campo facendoli cimentare in tutte le fasi di realizzazione di un progetto fotografico. Gli studenti, divisi in piccoli gruppi, si sono cimentati nel raccontare diverse realtà in cui si sono calati durante tutto il corso dell’anno, per ritrovare al loro interno sfumature e piccole storie, nel libero e voluto esercizio della propria creatività e del proprio stile.
Oltre alla mostra ci sarà un incontro con tutti gli studenti coinvolti e il docente: ogni gruppo presenterà un multimediale del proprio progetto e racconterà la propria esperienza.

Elenco dei progetti fotografici esposti:

AzadiLibertà – foto di Federica Araco, Paolo Fumanti, Laura Santopietro.
Sola(mente) – foto di Lucia Cattaneo, Ernesto D’Amico, Matteo Di Giacomo.
Cadere senza farsi male – foto di Laura Cirmi, Claudio Leoni, Gijs Pyckwett.
Circo Bahalo – foto di Violetta Canitano, Silvia Landi, Andrea Menozzi.
Niente di troppo – foto di Marco Di Traglia, Alita Spano.
Eterotopia – foto di Emanuele Donazza, Gennaro Senatore.

 

La mostra sarà aperta fino al 9 novembre 2013, dal lunedì al sabato (escluso martedì) dalle 19:00 alle 23:00.

Ingresso riservato ai soli soci ENAL 2013. È possibile tesserarsi il giorno stesso dell’evento.
Costo della Tessera ENAL annuale 2013 3 euro.

Ufficio Stampa WSP Photography
http://www.collettivowsp.orgufficiostampa@collettivowsp.org