Menzioni WSP all’IPA Photography Awards

© Alita Spano

© Alita Spano

Anche questa volta i fotografi wsp e i nostri studenti fanno incetta di menzioni e riconoscimenti all’IPA, international photography awards.

Ecco l’elenco delle menzioni:

Alita Spano
Marina Berardi
Simone Pellegrini
Le foto di Simone, Alita e Marina sono attualmente esposte al WSP con la mostra (H)OMO. Passate a trovarci nel week-end per vederle dal vivo!
Ma le vittorie non finiscono qui.
Anche gli studenti del laboratorio avanzato di Fausto Podavini hanno ricevuto menzioni:
Annunci

Concorso fotografico URBAN 2014

Concorso URBAN 2014, un palcoscenico internazionale per fotografi

concorso urban 2014

Prorogato il termine per partecipare. Fino al 15 giugno 2014 è possibile iscriversi al concorso fotografico internazionale URBAN 2014, promosso da dotART, associazione di Trieste che opera da anni nel campo della fotografia artistica e delle e arti visive.

Giunto alla sua quinta edizione, URBAN ha come tema principale la vita quotidiana della città vista attraverso le “foto artistiche di strada”: immagini immediate, reali, che colgono scorci, persone, volti, strade, edifici e altri elementi in grado di raccontare una storia ambientata nel tessuto urbano.

La grande novità di URBAN 2014 è la nuova sezione Stories & Portfolios, nella quale si può proporre una sequenza di immagini che raccontino una storia dal tema libero. Naturalmente, ci sarà anche la classica sezione dedicata alle foto a tema. Quest’anno, oltre a “Street Photography”, i temi saranno “Colore in città” e “Acqua”.

La filosofia di URBAN è di ricercare talento e qualità sia tra i fotografi professionisti che amatoriali, offrendo loro un palcoscenico internazionale da cui farsi notare. Le migliori foto classificate del concorso entrano infatti a far parte di un circuito di mostre fotografiche “itineranti”. Dal 2011 sono state allestite mostre di URBAN a Trieste, in Polonia (Cracovia), Ungheria (Budapest e Miskolc), Lettonia (Riga) e Colombia (Bucaramanga).

Per partecipare al concorso basta seguire la procedura sul sito http://urban.dotart.it. Le foto dovranno essere inviate entro e non oltre il 15 giugno 2014.

La giuria ospita importanti nomi internazionali: i fotografi olandesi Adrian Sommeling e Ronald Koster, lo slovacco Martin Vrabko, lo spagnolo Gonzaga Manso, la fotografa e illustratrice francese Alexandra Sophie, il fiorentino Edoardo Agresti, fotografo ufficiale del Nikon Professional Team e collaboratore delle principali riviste di viaggi nazionali ed estere, Giancarlo Torresani, operatore culturale e direttore del “Dipartimento Didattica” FIAF, Grzegorz Kosmala, direttore della rivista online doc! photo magazine, mensile dedicato alla fotografia documentaria contemporanea, Gregory Panayiotou, apprezzato fotografo cipriota, Ilona Pulkstene, talentuosa artista lettone, Inez Baturo, fotografa e artista polacca, l’americana Liesa Cole, titolare di uno studio fotografico in Alabama, Massimiliano Morlotti, uno dei più importanti fotografi di matrimonio in Italia, Raimondo Musolino, Benemerito della Fotografia Italiana e operatore culturale nell’ambito della fotografia, e il polacco Zbigniew Podsiadło.

Entro fine anno verrà inaugurata la mostra collettiva del concorso, in cui saranno premiate ed esposte le opere classificate.

Il montepremi totale è di 3.000 €, e le foto vincitrici saranno pubblicate su LaStampa.it Fotografia (tramite account Photographerspro.eu Book Pro), Fotografia.it e doc! Photo Magazine.

Info, iscrizioni e regolamento su http://urban.dotart.it.

Premio Fotografico Peppino Impastato – musica e cultura

Vi segnaliamo questo concorso fotografico, alla prima edizione, promosso dall’Associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato in collaborazione con
Associazione Musica e Cultura, Associazione Photofficine Onlus, Asadin Fotografica,
Belice Epicentro della Memoria Viva.

TEMA DEL CONCORSO
Lotta: conflitti, antagonismi resistenze.

Lotta, conflitto e resistenza come elementi fondativi e imprescindibili di una democrazia
vitale, reale e in evoluzione. In un momento, come quello attuale, di assopimento delle
coscienze, di resa e silenzio delle più elementari rivendicazioni, che direttamente
pertengono alla sfera della dignità della persona, la valorizzazione di posizioni
antagoniste e di conflitto non può che considerarsi generativa di spazi più ampi di tutela
dell’interesse collettivo.

La scadenza è fissata al 2 maggio 2014. In palio 500 euro per la categoria Open e 250 per la categoria Open. Presiede la giuria la fotografa Letizia Battaglia. 

Per maggiori informazioni scaricate il bando sul sito dell’organizzazione: http://www.casamemoria.it/

Aperte le iscrizioni per il Sony World Photography Awards 2014

Gilbert Yu, Hong Kong, Winner, Arts and Culture, Open Competition 2013

Gilbert Yu, Hong Kong, Winner, Arts and Culture, Open Competition 2013

Aperte le iscrizioni al Sony World Photography Awards 2014 organizzato dalla World Photography Organisation (WPO).Fotografi professionisti, amatori, giovani e studenti di tutto il mondo potranno caricare gratuitamente i loro scatti migliori su http://it.worldphoto.org/competitions/. In palio per i partecipanti numerosi premi in denaro e le ultimissime apparecchiature di Digital Imaging di Sony. I vincitori assoluti saranno annunciati a Londra il 30 aprile 2014.

Deditoallaricercadeimiglioriesponentidellafotografiacontemporaneainternazionale, il contest può essere annoverato fra i principali concorsi di fotografia a livello mondiale.

Al vincitore dell’Iris d’Or e del titolo di Photographer of the Year 2014 spetterà un premio di 25.000 dollari, mentre il primo classificato nella categoria Open riceverà un premio di 5.000 dollari. I migliori di ogni categoria si aggiudicheranno, inoltre, le ultime apparecchiature di Digital Imaging di Sony, mentre al vincitore della sezione Student Focus andrà un corredo di attrezzature fotografiche d’avanguardia di Sony, da destinare al proprio istituto. Le immagini vincitrici e finaliste saranno inoltre pubblicate nell’edizione 2014 del volume Sony World Photography Awards ed esposte alla Somerset House di Londra.

Le iscrizioni per i concorsi Open e Giovani chiuderanno alle ore 23:59 GMT di lunedì 6 gennaio 2014, diversamente dal concorso per Professionisti, le cui iscrizioni potranno pervenire fino alle ore 23:59 GMT di giovedì 9 gennaio 2014.

 

Categorie e maggiori informazioni si possono trovare su http://it.worldphoto.org/competitions/ o contattando

Giulia Messina giulia@worldphoto.org

 

Oasis Photocontest 2013: iscrizioni aperte fino al 25 dicembre

oasis photocontest 2013

oasis photocontest 2013

Sono aperte le iscrizioni alla nuova edizione del Premio Internazionale di Fotografia Naturalistica Oasis Photocontest 2013, (www.oasisphotocontest.com) promosso dalla rivista Oasis e organizzato dall’AITN, Associazione Italiana Turismo Naturalistico.

Al vincitore assoluto sarà assegnato il prestigioso Trofeo Oasis PhotoContest, un’opera in bronzo dello scultore Michele Vitaloni più un premio in denaro di 2.000 euro. Al Campione italiano verrà assegnato il Trofeo Press Tours più un viaggio (all inclusive) a Cuba. Un premio speciale sarà assegnato dalla rivista Oasis.

Dieci premi da 500 euro in denaro verranno consegnati ai vincitori delle 10 sezioni della categoria adulti.

Il concorso è suddiviso in 2 categorie (adulti e ragazzi) e 12 sezioni

I vincitori delle 10 sezioni categoria adulti riceveranno un premio di 500 euro.

Ecco le sezioni del Premio:

Categoria ADULTI

– Paesaggio

– Mammiferi

– Uccelli e chirotteri

– Tutti gli altri animali (rettili, insetti etc)

– Storyboard

– Fotografia subacquea

– Gente e popoli

– Mondo vegetale

– Animali domestici

– Luci, forme e tecniche

 

Categoria RAGAZZI

– Baby, senza distinzione di tema (per i bambini fino a 14 anni)

– Junior, senza distinzione di tema (per i ragazzi dai 14 ai 18 anni)

Compongono la giuria: Hans Peter Schau (direttore della rivista tedesca Naturfoto), Pascal Riner (Art director della rivista francese Terre Sauvage), Fabrizio Ventura (direttore della rivista Oasis), Rico Besserdich (fotografo subacqueo professionista), Angelo Gandolfi (fotografo naturalista), Sergio Banfi (fotografo naturalista e presidente della Società italiana di caccia fotografica), Francesco Mezzatesta (naturalista) e Daniela Gaia (editore di Oasis)

La scadenza di presentazione delle opere è il 25 dicembre 2013.

Le immagini più belle saranno inserite nel prestigioso catalogo e faranno parte della mostra “Oasis PhotoContest Tour 2014” che farà tappa nelle principali città italiane, un evento che nell’edizione dello scorso anno è stato seguito da oltre 250.000 persone.

Tutte le informazioni e le modalità di iscrizione sono sul sito del concorso: www.oasisphotocontest.com

Wsp Social Profiles: come cambia il WSP sui social network

WSP Social Profiles

WSP Social Profiles

Per una comunicazione social più chiara ed efficace, oltre che conferme alle regole di Facebook, dal 1 agosto 2013 il vecchio profilo del CollettivoWSP (oggi David Collettivo) verrà chiuso e tutte le comunicazioni passeranno attraverso:

Pagina Ufficiale WSP Photography
dove trovare notizie e segnalazioni su mostre, fotografi e curiosità, oltre che seguire le nostre attività

Gruppo Ufficiale Collettivo WSP
dove essere sempre aggiornato sui nostri eventi e sulle iniziative, inviare suggerimenti, richiedere informazioni e conoscere gli altri membri dell’Associazione e non; il gruppo non nasce per condividere foto ma potete invitare chiunque a fare parte per far conoscere le nostre attività e vivere insieme questa passione

Profilo Twitter
come ulteriore canale dove comunicare le nostre attività, commentare notizie e segnalazioni fotografiche e chiacchierare

Blog ufficiale Collettivo WSP
da sempre canale importante dell’Associazione e punto di riferimento per chi cerca notizie e segnalazioni sempre aggiornate sul mondo della fotografia romana e non, oltre che interviste ad autori e segnalazioni di fotografi emergenti

Vi invitiamo quindi rimanere in contatto con noi diventando fan della pagina e iscrivendovi al nostro gruppo. Vi aspettiamo numerosi!

Un concorso fotografico contro l’abbandono dei cani

Holga - la mascotte del Collettivo WSP

Holga – la mascotte del Collettivo WSP

D’estate come sempre è allarme per la piaga dell’abbandono dei cani in strada.Così molti cuccioli o cani adulti, magari regalati ai bimbi per natale, rischiano di diventare un “inutile peso” per famiglie a dir poco incivili, non in grado di “attrezzarsi” durante il periodo estivo.

Sono tante quindi le iniziative di istituzioni e associazioni per combattere questa pratica crudele e sensibilizzare le persone. Tra tutte abbiamo trovato questo concorso, promosso dalla LAV, da sempre in prima linea nella battaglia per i diritti degli animali, basti ricordare quest’anno la liberazione dei poveri Beagle dal Green Hill.

“Ad Agosto l’abbandono io non lo conosco”‏‏ è un concorso molto carino e perfetto per tutti gli amanti degli animali e della fotografia e partecipare è semplice e gratuito. Leggete il regolamento e compilate la scheda di partecipazione, poi scegliete le fotografie da inviare (credo che sono massimo due) e le inviate all’indirizzo mail dedicato (concorso.lav.nonloabbandono@gmail.com) insieme alla scheda correttamente compilata.

Le categorie del concorso sono tante, tutti gli amanti degli animali troveranno quella più adatta, potete scegliere tra:

  • Oltre confine: umani e animali in vacanza fuori dal territorio nazionale
  • Simpatia: momenti buffi, divertenti, sereni e di condivisione con i propri animali
  • Paesaggi: la bellezza del paesaggio “arricchita”” dalla presenza del compagno animale
  • In città: in vacanza pure “lui”, anche visitando le città
  • A casa: per chi rimane a casa, con i suoi animali e per i suoi animali
  • Emozioni: l’affetto per i propri animali espresso in un’immagine
  • Simbiosi: umani e animali, così amici da assomigliarsi
  • In viaggio: scatti fotografici dei propri animali durante il viaggio verso le località di vacanza

Per inviare le foto c’è tempo fino al 20 settembre, poi dal 20 settembre 2013 al 1° ottobre la giuria si riunirà e sceglierà i vincitori che saranno proclamati ad ottobre. I premi sono: una macchina fotografica Canon per la foto migliore. Un libro fotografico per la foto migliore di ogni categoria. Tra i premi speciali abbiamo il Premio della Giuria che consiste in una stampa fotografica d’autore alla foto con il messaggio più significativo e il premio del pubblico che è una maglietta/felpa LAV, alla foto più apprezzata durante l’esposizione.

In bocca al lupo e buone vacanze con i vostri amici a 4 zampe.

The memory remains: concorso fotografico a cura di CSF Adams

Cascina faresetti memory remains concorsoIn occasione della 5a edizione di Cascina Farsetti Art- Fotografia e non solo, il CSF adams organizza il concorso fotografico THE MEMORY REMAINS.
La ricostruzione della nostra memoria in fondo non è altro che una conferma della nostra identità, e la ricostruzione di un nostro ricordo non è altro che il desiderio di ricongiungerci con quel tempo che è passato.
La fotografia è, il più delle volte, considerata testimonianza di memorie e momenti trascorsi: l’intento di questo concorso è quello di riflettere su un proprio ricordo e “trasformarlo” in una foto.

La “traduzione”, il passaggio in immagine è l’oggetto stesso della tematica: il ricordo rivivrà e non solo nel riflesso di se stesso.
THE MEMORY REMAINS si propone di far emergere e valorizzare quei lavori fotografici che rivelino un personale approccio allo specifico tema e una definita identità autoriale.

Le foto selezionate saranno esposte durante il grande evento THE MEMORY REMAINS nella splendida cornice di Cascina Farsetti a Villa Pamphilj (Roma) dal 14 al 22 Settembre 2013.

L’intento non è solo quello di incentivare la passione fotografica, ma anche la ricerca intima e accurata che tale passione richiede.

Scadenza 15 luglio 2013
Per tutte le informazioni e per leggere il bando completo collegarsi al sito
http://www.cascinafarsettiart.it/concorso.html

Sony Awards 2014: aperte le iscrizioni.

Immagine

(c) Alice Pavesi

Aperte le iscrizioni per il prestigioso Sony Awards, il concorso fotografico per professionisti e non, divisi per temi e categorie. Tra i vincitori e finalisti passati anche gli italiani Paolo Marchetti, Valerio Bispuri, Myriam Meloni, Alice Pavesi, Fausto Podavini. Il Sony World Photography Awards è uno dei concorsi di fotografia internazionale più famosi e importanti del mondo,ed è organizzato dal World Photography Organisation (WPO).

Partecipare è molto semplice: basta iscriversi e caricare le vostre fotografie migliori sul sito www.worldphoto.org, in palio ci sono premi in denaro e apparecchiature Sony da sogno.
I vincitori di tutte le categorie saranno proclamati entro il 30 aprile 2014.

Il concorso si divide in quattro categorie:

  • Professionisti – 15 categorie valutate sulla base di un book di scatti
  • Open – 10 categorie con contributo di una sola immagine
  • Giovani – tre categorie per fotografi sotto i 20 anni
  • Student Focus – per gli studenti di fotografia degli istituti superiori di età compresa tra 18 e 30 anni.

Sul sito ufficiale potete vedere le date di scadenza delle varie categorie, ad esempio gli Open si chiudono il 6 gennaio 2014, quello per Professionisti il 9 ed è possibile partecipare ad una sola delle due categorie. Ecco i temi scelti per le varie sezioni:

  • CONCORSO PROFESSIONISTI

    Architettura
    Arte e Cultura
    Campagne
    Fotografia concettuale
    Attualità (Current Affairs)
    Storia contemporanea (Contemporay Issues)
    Moda e bellezza
    Paesaggio
    Lifestyle
    Natura e animali (Nature & Wildlife)
    Persone (People)
    Ritratto
    Sport
    Natura morta (Still life)
    Viaggio

  • CONCORSO OPEN

    Architettura
    Arte e Cultura
    Fotoritocco
    Luce soffusa
    Natura e animali (Nature & Wildlife)
    Panorama
    Persone (People)
    Sorrisi
    Frazioni di secondo
    Viaggio

  • CONCORSO GIOVANI
    Ambiente (Environment)
    Ritratto
    Cultura

Questa sera inaugurazione mostra “Cè stato il terremoto”. Incontro con il fotografo e il giornalista Sandro Iovine.

WSP Photography presenta, sabato 25 maggio, alle ore 19, la mostra fotografica di Andrea CarrubbaC’è stato il terremoto, un reportage fotografico nei luoghi colpiti dal sisma del 2012 in Emilia Romagna.

L’autore si muove nei campi di accoglienza tra chi ha perso la casa e i volontari e nei paesi più colpiti. In occasione dell’inaugurazione incontreremo l’autore Andrea Carrubba e Sandro Iovine, con cui parleremo anche di “fotogiornalismo” e del ruolo del reporter di fronte a tragedie così grandi come quella del terremoto.

terremo

Pensiamo di saperlo tutti. Ma cos’è il “fotogiornalismo”, il “reportage”, cosa voglia dire raccontare le storie degli altri, in realtà è informazione riservata a pochi oltre agli addetti ai lavori. Di fronte a una tragedia il ruolo del reporter, già delicato per definizione, diviene critico. Da una parte c’è l’urgenza della cronaca, il farsi tramite tra la “notizia” e il “lettore” utilizzando gli strumenti del giornalismo per mediare la soggettività aspirando a una dovuta imparzialità. Dall’altra invece c’è il dramma dei singoli. Il reporter, fotografo o giornalista di penna che sia, deve entrare nell’intimo della vita delle persone, irrompendo da fuori quasi sempre in momenti drammatici. E deve portare via informazioni, immagini, ma al tempo stesso esercitare il senso del rispetto nella condivisione dell’esperienza. Perché per raccontare davvero una storia è necessario viverla. Certo il fotografo che si reca nelle aree terremotate e viene da lontano potrà tornare a casa e ritrovare le sue cose, le geometrie della sua vita. Chi rimane no, ma poter poter raccontare come vive chi non ha potuto scegliere di essere attore della tragedia, è necessario almeno provare a condividerne la quotidianità. Il fotoreporter traduce la realtà a un pubblico che non può presenziare e per questo deve comprendere profondamente, passare settimane vivendo nei campi allestiti dalla protezione civile, esercitare la “compassione” (in senso etimologico) tanto da scegliere di non fotografare, come farebbe un parente, i corpi senza vita di chi è rimasto intrappolato nel crollo di una fabbrica. Quegli stessi corpi che altri, venuti per poche ore e con poca etica, si affannano a profanare con il loro teleobiettivi. La grandi ferite dell’Uomo vanno raccontate, ma senza oltraggiare chi le ha subite con l’esposizione delle piaghe. Questo dovrebbe essere il ruolo del fotogiornalista e questo è il racconto del terremoto dell’Emilia.

Sandro Iovine

Andrea Carrubba, nato nel 1984, dopo gli studi universitari si diploma in Fotografia Professionale presso l’Accademia John Kaverdash di Milano e, tra gli altri, consegue i master di Fotogiornalismo e di Linguaggio della comunicazione visiva tenuti da Sandro Iovine. Fotogiornalista freelance, copre le notizie nazionali ed internazionali e segue temi di carattere sociale e culturale. Ha collaborato con le maggiori testate nazionali, università, organizzazioni umanitarie, siti web e con l’editoria. Il suo ultimo lavoro “… c’è stato il terremoto”, a cura di Sandro Iovine, è stato presentato nelle province di Milano, Reggio Emilia, Varese, Modena e Roma. Attualmente è impegnato in più progetti, in Italia e all’estero.

Ingresso gratuito riservato ai soci ENAL. È possibile tesserarsi il giorno stesso dell’evento. Costo della tessera annuale 2013 3 euro.