“Storia di un viaggiatore”: incontro con Roberto Salbitani e Annarita Curcio

© Roberto Salbitani

© Roberto Salbitani

L’ Associazione Culturale WSP Photography presenta “Storia di un viaggiatore” di Roberto Salbitani. A cura di Roberta Valtorta. Presentazione del libro, incontro con l’autore e la critica fotografca Annarita Curcio. Venerdì 30 gennaio ore 19,30.

Quando l’immaginazione è guida e maestra di vita.
“Per me il viaggio è un’esperienza globale: esperienza fisica, immaginativa, mentale e metafisica. Il viaggio, in questo senso, è continua scoperta, il terreno su cui si saggia la vera conoscenza. L’esperienza del viaggio aiuta a chiarificare a se stessi la propria individuale identità e la complessità delle implicazioni sociali”.

“Storia di un viaggiatore” racconta la vicenda artistica ed esistenziale di Roberto Salbitani, uno dei maestri della fotografia italiana contemporanea. La sua fotografia, profondamente introspettiva, talvolta visionaria, critica nei riguardi dei valori e dei comportamenti omologati e conformisti che guidano la società contemporanea, indaga il difficile rapporto tra l’uomo e l’ambiente in cui vive.

Roberto Salbitani, insieme alla critica fotografica Annarita Curcio, ci condurrà nel suo percorso artistico e di ricerca caratterizzato da un forte senso di libertà personale e una condizione di “purezza” rispetto alle contaminazioni del mercato.

Roberto Salbitani (Padova, 1945), inizia a fotografare nei primi anni Settanta durante i molti viaggi che compie in Italia, Europa, America come giornalista di fotografia e di cinema. La dimensione del viaggio e delle esplorazioni fuori programma diventa così una costante del suo modo di porsi in rapporto con il mondo. Nel 1980 fonda il Centro Fotografia Giudecca, attivo fino al 1985 con corsi, workshop, iniziative di coinvolgimento dei cittadini. Dalla fne degli anni Novanta vive a Roma.

Annarita Curcio è laureata in discipline delle arti, musica e spettacolo (Università di Roma Tre) e ha un Master of Arts in Critica Fotografica (University of Durham, Inghilterra). Lavora nel campo dell’editoria fotografica. Ha curato mostre e tenuto corsi teorico-pratici per varie scuole di fotografia e ha pubblicato saggi e interviste per numerose riviste, tra le quali: Around Photography, Fotografare, Quaderni Asiatici. Scrive per CultFrame, Arti Visive e Gente di Fotografia. E’ autrice del saggio Le icone di Hiroshima. Fotografie, storia e memoria (Postcart, 2011).

Ingresso riservato ai soli soci ENAL 2015. È possibile tesserarsi il giorno stesso dell’evento. Costo della Tessera ENAL annuale 3 euro.

Bookshop: Magnum – La Scelta della Foto

La Scelta della foto - Magnum

La Scelta della foto – Magnum

Un volume di riferimento che svela e ripercorre, attraverso il lavoro dei fotografi di Magnum, la storia di un metodo di lavoro fondamentale: l’utilizzo del foglio di provini a contatto come prova e strumento per la selezione della foto migliore.

I più importanti, e preziosi, “provini a contatto” dei grandi autori Magnum e le corrispondenti foto scelte. La selezione di 139 fogli di contatti, commentati dai 69 diversi autori, raccontano storie, dettagli, ripercorrono vicende cruciali, testimoniano il successo di una particolare immagine, la sua prima pubblicazione, i drammi e le vicende umane che nascondono. Da Henri Cartier-Bresson a Robert Capa, da Elliott Erwitt a René Burri fino ai più giovani: con le loro immagini, i fotografi Magnum raccontano sessanta anni di storia, dallo sbarco in Normandia al ’68 parigino, alla guerra in Cecenia, ai ritratto di Che Guevara, Malcom X e delle grandi dive di Hollywood, fino alle classiche immagini ormai impresse nella nostra memoria.
Un’eccezionale collezione, oltre 400 immagini che mettono a nudo il processo creativo e di selezione utilizzato da molti fra i grandi della fotografia.

“Un foglio di provini e un po’ come il taccuino di uno psicoanalista. Quasi come un sismografo che registra il momento. Tutto rimane scritto – tutto ciò che ci ha sorpreso, quel che abbiamo catturato in volo, quel che ci siamo persi, quel che è scomparso o un evento che si sviluppa fino a diventare un’immagine che è puro giubilo… Estrarre una buona fotografia da un foglio di provini è come scendere in cantina e prendere una buona bottiglia da condividere.”
Henri Cartier-Bresson.

28 x 34,2 cm
508 pagine
435 b/n e a colori
cartonato + sovraccoperta
Edizioni Contrasto

Soglia il libro online

Segnaliamo inoltre la recensione a cura di Marco Belpoliti sul sito dell’Associazione Doppio Zero.

E’ inoltre possibile acquistare il libro sul sito online della Feltrinelli approfittando di uno sconto del 15%!

La Scelta della foto - Magnum

La Scelta della foto – Magnum

Bookshop: Antologia Fotografica di Edward Weston

(c) Edward Weston

L’unica retrospettiva in commercio in Italia dedicata al grande fotografo americano Edward Weston. L’opera di Weston americano dell’Illinois, scomparso nel 1958 appartiene ad uno dei capitoli più importanti della storia della fotografia. Se per Gertrude Stein, scrittrice statunitense sua contemporanea e amica, una rosa “è una rosa, una rosa, una rosa”, Per Weston, che negli stessi anni ha lavorato con estenuanti ore di posa al fotogramma di una conchiglia come a quello di una duna nel deserto, di un nudo femminile come di una sinuosa foglia di pianta grassa, l’immagine al naturale veniva superata e trasformata di un simbolo di pure forme e di allusione dal sapore quasi magico.

ed. Alinari, 1990
Copertina morbida, 24 x 29 cm
220 pagine, 160 fotografie b/n
Lingua italiana