Inaugurazione One photo for Everyone

Inaugura oggi alle 19:30 la mostra fotografica One photo for Everyone, un evento di beneficenza volto a sostenere, con il ricavato della vendita delle foto, la campagna Everyone di Save the Children, contro la mortalità infantile.

Nel mondo, ogni 5 secondi, muore un bambino per cause facilmente prevedibili e su cui sarebbe possibile intervenire in modo preventivo. Da anni Save the Children è impegnata a promuovere e sostenere campagne volte a sensibilizzare l’opinione pubblica su quanto, a volte, basti poco per fare qualcosa.

“One Photo for Every One” nasce da un’idea dell’Associazione fotografica romana WSP Photography , proprio con l’intento di creare un momento di condivisione e conoscenza ma anche un’occasione per dimostrare quanto la fotografia, con la sua potente forza comunicativa, possa giocare un ruolo importante nell’avvicinare e sensibilizzare le persone a sostegno di una causa per cui tutti possiamo impegnarci, anche con un piccolo gesto.

Fotografia e solidarietà: un binomio vincente.

Tutta l’iniziativa è stata possibile soprattutto grazie alla disponibilità e all’impegno degli oltre 30 fotografi che hanno aderito al progetto donando le loro opere.
Fotografi italiani e non, da sempre impegnati nel raccontare, attraverso la fotografia, diritti umani e tematiche sociali e nel dimostrare il valore che il reportage sociale può avere nel portare alla luce storie dimenticate.
Acquistando una loro foto sarà possibile non solo sostenere Save the Children ma anche avere l’opportunità di regalare e regalarsi una foto d’autore.

I fotografi in mostra.

In mostra e in vendita le fotografie di Valerio Bispuri, Fabio Bucciarelli, Fulvio Bugani, Giancarlo Ceraudo, Simone Cerio, Giovanni Cocco, Dario De Dominicis, Marco Di Lauro, Albertina D’Urso, Antonio Faccilongo, Carlo Gianferro, Riccardo Ghilardi, Alessandro Grassani, Meeri Koutaniemi, Francesca Mancini, Emiliano Mancuso, Paolo Marchetti, Giovanni Marrozzini, Pietro Masturzo, Myriam Meloni, Pierpaolo Mittica, Antonella Monzoni, Annalisa Natali Murri, Giorgio Palmera, Alessandro Penso, Lucia Perrotta, Fausto Podavini, Stefano Schirato, Daniela Silvestri, Angelo Turetta, Paolo Verzone.

Durata della mostra.

One photo for Everyone inaugurerà venerdì 11 dicembre alle 19:30 presso la sede del WSP di Roma in Via Costanzo Cloro 58. Saranno presenti gli organizzatori, una delegazione di Save the Children e alcuni dei fotografi.
La mostra e la vendita di beneficenza durerà fino al 19 dicembre.

Per maggiori informazioni: info@collettivowsp.org o 328 1795463

Masterclass di reportage: in chiusura la prima edizione, iscrizioni aperte per la seconda.

Manca un solo week-end e la prima edizione della nostra Masterclass di reportage volgerà al termine. I nostri studenti avranno a disposizione i mesi estivi non solo per riprendersi dalle fatiche e dalle emozioni di questo anno inteso, ma anche per terminare e apportare le ultime modifiche ai loro progetti.

Fantastica, estremamente stimolante, illuminante, stupefacente, interessante, un percorso di crescita, esponenziale, efficace, fondamentale, un’esperienza di vita, rivelatrice, completa, interessante, utile. Così i nostri studenti hanno definito la Masterclass.

Alcuni di loro sono riusciti a terminare storie intense, originali, che li hanno continuamente messi alla prova nel corso dell’anno; altri hanno gettato basi importanti di progetti che avranno modo di ultimare e migliorare grazie anche ai preziosi apprendimenti e ai consigli di colleghi e insegnanti, sempre disponibili dentro e fuori dall’aula, e dei tanti ospiti che sono intervenuti durante il corso: Angelo Turetta, protagonista indiscusso di una intensa 3 giorni di fotografia nella bellissima cornice di Sulmona, Emanuela Mirabelli, photoeditor della rivista Marie Claire, Silvana Davanzo, della nota piattaforma di crowdfunding Kisskissbank, Davide Di Gianni, stampatore professionista da circa 20 anni.

Il 3 ottobre presso il WSP ci sarà una serata conclusiva, aperta al pubblico, dedicata alla prima edizione della Masterclass, con “consegna dei diplomi” e soprattutto proiezione dei lavori svolti.

Nell’attesa, ricordiamo insieme alcuni dei momenti più salienti di questa prima edizione e con l’occasione vi ricordiamo che sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione.
Per partecipare occorre candidarsi inviando un portfolio. Le iscrizioni si chiuderanno il 5 ottobre. Guarda il video promo della seconda edizione.

Per maggiori informazioni, visitare il sito: http://www.collettivowsp.org/masterclass

Gli occhi sulla città: nuovo appuntamento con il documentario a cura di Marmorata 169

Marmorata 169 e WSP Photography

presentano

Gli occhi sulla città
Lo stra-ordinario di Roma raccontato attraverso il documentario

Venerdì 29 maggio 2015, ore 21 | WSP via Costanzo Cloro 58

FUORISTRADA
di Elisa Amoruso

prima del documentario
COME UN CASTELLO
di Flavia Montini

A seguire l’incontro con la regista Flavia Montini
e con le protagoniste di “Fuoristrada”, Beatrice e Marianna

locandina_fuoristrada

“Gli occhi sulla città”, frutto dell’incontro tra le associazioni culturali Marmorata 169 e WSP Photography, torna a raccontare Roma attraverso il documentario. In questa nuova edizione daremo ampio spazio al racconto di “luoghi comuni”, diversi e lontani dai soliti, dove le generazioni (siano esse prime, seconde o terze) s’incontrano, dialogano, sognano, lottano.

Il pensiero va a tutte quelle realtà collettive che, nate come occupazioni spontanee, si trasformano in veri e propri laboratori aperti, in cui si sperimentano ogni giorno nuovi modelli di convivenza e si lavora per il recupero dal basso di strutture condannate, dall’alto, a morire lentamente. Racconteremo anche storie più piccole, nascoste, fiorite vicino a noi e aperte al mondo, “percorsi a due” che con sincerità e intimità riescono a comunicarci la straordinarietà dell’apparente ordinario.

I documentari proposti rappresentano punti di vista diversi e personali sulla vita che scorre nella nostra città: ne vengono fuori racconti per immagini di una Roma multiforme e inaspettata, molto distante dai cliché di città-cartolina in pasto ai turisti. Sono storie semplici, racconti dietro l’angolo, realtà viste e riviste, alle quali raramente si guarda con occhi attenti. Eppure una storia non esiste finché qualcuno non ha il coraggio di raccontarla, mettendosi in gioco in prima persona, aprendosi e intessendo relazioni. Con passione, cura e rispetto.

Il documentario nasce dunque come incontro tra persone, è l’intersezione vitale tra chi ascolta, la voce che narra e chi guarda. Svela e rifonda anche il nostro modo di vedere, sul filo della memoria e della scoperta reciproche.

Ogni proiezione sarà seguita da una discussione con gli autori dei film: un faccia a faccia senza filtri, un’occasione per dare e ricevere suggestioni. Vi aspettiamo in un luogo di confronto aperto, libero e critico, dove la visione e l’incontro con gli autori si traducano in scambio d’idee e in fonte di ispirazione comune.


FUORISTRADA (2013, 70’)
di Elisa Amoruso
Pino/Beatrice è un meccanico, campione di rally, transessuale. Nel suo percorso di trasformazione, incontra Marianna, una donna rumena che fa da badante a sua madre, se ne innamora e decide di sposarla. Marianna lo accetta così com’è, con la sua diversità e fragilità e due anni fa riescono a sposarsi a Nemi, entrambe vestite da sposa. Pino/Beatrice è sia moglie che marito e sia padre che madre per il figlio di Marianna, che è parte della loro famiglia. Fuoristrada è la storia di un amore, che unisce una famiglia non convenzionale, in un paese spesso troppo convenzionale.

COME UN CASTELLO (2013, 12’) di Flavia Montini
In cima a una collinetta, otto grandi edifici disposti a rettangolo, stretti fra strade ad alto scorrimento e lontani dal resto della città, ospitano centinaia di famiglie. I palazzoni – grigi e imponenti – appaiono come un castello, chiusi in se stessi e isolati dal resto del territorio. L’imponente complesso di case appare all’improvviso e, anche avvicinandosi, si fatica a comprenderne la struttura. Visti dall’esterno i palazzoni sono ostili e respingenti; nel cortile interno, grande e silenzioso, ci si sente osservati come ospiti indesiderati.

Ingresso gratuito riservato ai soci ENAL. È possibile tesserarsi il giorno stesso dell’evento. Costo della tessera annuale 2015: 3 euro.

È necessaria la prenotazione inviando una mail a: marmorata169@gmail.com

Marmorata 169 L’attività dell’associazione culturale Marmorata 169 parte da un appartamento in un condominio: una casa aperta alla narrazione del nostro presente. L’associazione culturale che da qui si muove nello spazio metropolitano, ha l’obiettivo di sviluppare la ricerca scientifica e artistica nell’area della trasformazione urbana, indaga le città come luogo di comunità e a volte di disgregazione sociale. Privilegia la forma artistica attraverso rassegne teatrali, cinematografiche, documentaristiche, incontri con gli scrittori, itinerari, laboratori. Il suo scopo è dar vita ad un racconto collettivo della vita nelle città.
Info: marmorata169@gmail.com

WSP Masterclass in trasferta a Sulmona

Si è concluso domenica 3 maggio il week-end intensivo della nostra Masterclass di reportage, questa volta in trasferta a Sulmona, nella splendida cornice dei  monti e delle valli abruzzesi.

Non potevamo trovare modo migliore per festeggiare la festa del lavoro con una tre giorni intensa e appassionante dove i nostri studenti si sono messi in gioco esponendo i loro lavori alla lettura di un grande maestro della fotografica: Angelo Raffale Turetta.

Angelo Raffaele Turetta, già ospite del WSP Photography per una bellissima serata del ciclo conversazioni di fotografiaè uno dei più apprezzati fotografi di scena del cinema italiano, collaborando con registi quali Emanuele Crialese, Sergio Rubini, Dario Argento, Christian De Sica, Giacomo Battiato e Cristina Comencini.
Dal 1982 collabora inoltre con l’Agenzia Contrasto, per la quale realizza reportage su temi sociali e di attuali e nazionali che internazionali.

Un enorme professionista che ha appassionato gli studenti con una bellissima lezione di fotografia, guidandoli in un percorso di approfondimento e conoscenza del mezzo e del linguaggio fotografico che non può prescindere dall’insegnamento e dallo studio dei grandi maestri (su tutti, “nonno Bresson”!).

Sabato e domenica sono poi stati dedicati alla presentazione e discussione dei lavori fotografici sinora realizzati dai 16 studenti, che sin dall’inizio di questo importante percorso formativo, hanno saputo mettersi continuamente in discussione, confrontarsi e crescere grazie, in primis, al loro fervido impegno e alla guida costante dei tre insegnanti, Giovanni Cocco, Paolo Marchetti e Fausto Podavini. I primi, a dire il vero, ad emozionarsi a fronte della forza coinvolgente di un gruppo che in tutti questi mesi è diventato più grande e coeso che mai, riuscendo continuamente a stupire i tre professionisti che, ad ogni incontro, ne escono accresciuti nel loro patrimonio umano e professionale.

Non è mancato infine anche un momento di festa, visto che proprio il 3 maggio è stato il compleanno di Fausto e, come si sa, il WSP e la sua crew è anche altamente specializzata nella realizzazione di feste a sorpresa.

Sarà impossibile dimenticare questa esperienza che ancora batte forte e viva nel cuore di molti di noi.
Vi lasciamo con questa gallery con le fotografie del nostro Massimo Di Tosto per farvi assaggiare un po’ dell’energia di queste bellissime giornate.
A presto!

WSP Masterclass

The Darkroom Project: ultimi giorni per partecipare alle selezioni della rassegna di stampa fotografica da negativo

Il 15 giugno scadono i termini per partecipare alle selezioni di  The Darkroom Project.

The Darkroom Project è un’iniziativa dedicata alla stampa del negativo in camera oscura che mira a condurre oltre la semplice visione della stampa fotografica, un percorso che attraverso le testimonianze di fotografi e stampatori permetterà di conoscere il negativo delle fotografie esposte in mostra e scoprire quali sono state le scelte e le intuizioni dello stampatore in camera oscura.

The Darkroom Project un’iniziativa unica nel suo genere, un’occasione di incontro e di confronto tra gli appassionati, gli amanti, i professionisti del mondo della camera oscura e anche di chi è tanto folle da restare chiuso la notte nel bagno di casa, tra i miasmi dell’idrochinone e dell’iposolfito, alla ricerca della stampa considerata perfetta.

La Rassegna si svolgerà dal 13 al 15 agosto 2011, nella straordinaria cornice del convento dei domenicani di  Muro Leccese, con il patrocinio dell’Assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia.

Esporranno una selezione dei loro lavori, racconteranno attraverso video interviste e racconti scritti le loro storie di camera oscura e il loro rapporto con lo stampatore:

Giovanni Canitano, Dario Coletti, Claudio Corrivetti, Giovanni Cozzi, Dario De Dominicis, Luigi Filetici, Fabio Lovino, Piero Marsili Libelli, Lia Pasqualino, Mario Peliti, Andrea Pizzi, Paolo Porto, Laura Salvinelli, Angelo Turetta, Luciano Viti, Francesco Zizola.

Accanto ai grandi nomi della fotografia, nella suggestiva cornice salentina, verranno esposte le opere degli autori selezionati dallo stampatore professionista Luciano Corvaglia, autore delle stampe dei più grandi fotografi a livello internazionale di moda, reportage e ritratto.

Una camera oscura sarà allestita nelle stanze dell’ex convento e verrà data la possibilità ai visitatori di conoscere la magia del processo di stampa dai propri negativi guidati dallo staff di Darkroom Project. Nel corso delle tre serate sarà portata in scena “Camera Chiara” la performance di Piero Marsili Libelli.

The Darkroom Project nasce da un’idea di Luciano Corvaglia ed è realizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Wide Shut Photography.

Info: http://www.darkroomproject.orginfo@darkroomproject.org

Convento dei Domenicani di Muro Leccese

QUESTA SERA CONVERSAZIONI DI FOTOGRAFIA: ANGELO TURETTA, UN FOTOGRAFO SUL SET

CONVERSAZIONI DI FOTOGRAFIA
INCONTRO CON ANGELO TURETTA

17 MARZO ORE 19.30
Oblomov Pigneto
Via Macerata 58 (Quartiere Pigneto)

Nuovo appuntamento per Conversazioni di fotografia, il ciclo di incontri organizzato dal Collettivo WSP per parlare e discutere di fotografia con contributi audio, video e racconti di esperienze professionali e non solo.

Il 17 marzo  ”Conversazioni di fotografia” con Angelo Turetta, un fotografo sul set.

Nato ad Ancona nel 55, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Roma.

Il suo percorso comincia come fotografo di scena dell’avangurdia teatrale negli anni ‘70 -’ 80 . In seguito volge la sua attenzione a specifici temi sociali e di attualità internazionale e nazionale, in particolare alla città di Roma.L’emigrazione, la prostituzione, gli emarginati, le feste dell’alta borghesia, un lavoro seguito con la polizia nelle zone di piu’ alta densità criminale e l’arrivo dell’Islam nella capitale del Cristianesimo lo portano a documentare in modo approfondito i cambiamenti sociali.

Conversazioni di fotografia: Angelo Turetta, un fotografo sul set – Mercoledì 17 Marzo

CONVERSAZIONI DI FOTOGRAFIA
INCONTRO CON ANGELO TURETTA

17 MARZO ORE 19.30
Oblomov Pigneto
Via Macerata 58 (Quartiere Pigneto)

Nuovo appuntamento per Conversazioni di fotografia, il ciclo di incontri organizzato dal Collettivo WSP per parlare e discutere di fotografia con contributi audio, video e racconti di esperienze professionali e non solo.

Il 17 marzo  “Conversazioni di fotografia” con Angelo Turetta, un fotografo sul set.

Nato ad Ancona nel 55, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Roma.

Il suo percorso comincia come fotografo di scena dell’avangurdia teatrale negli anni ’70 -‘ 80 . In seguito volge la sua attenzione a specifici temi sociali e di attualità internazionale e nazionale, in particolare alla città di Roma.L’emigrazione, la prostituzione, gli emarginati, le feste dell’alta borghesia, un lavoro seguito con la polizia nelle zone di piu’ alta densità criminale e l’arrivo dell’Islam nella capitale del Cristianesimo lo portano a documentare in modo approfondito i cambiamenti sociali.

Premio Ars Imago – Prima edizione del concorso fotografico per il miglior reportage e la miglior ricerca artistica personale

Segnaliamo la prima edizione del Concorso fotografico promosso da ARS Imago, un’importante realtà romana interamente dedicata alla fotografia analogica

Il concorso è aperto fino al 21 Maggio 2010 e nella giuria nomi come quelli di  Massimo Siragusa, Angelo Turetta, Gabriele Agostini, Sandro Iovine e Alessandro Franchini, l’ideatore di Ars Imago.


tutte le info, il regolamento e la modalità di partecipazione al concorso: www.ars-imago.com

All Roads Lead To Rome. Fotografie di Angelo Turetta, Studio Vasari e Francesco Zizola

I Fori Imperiali, un ospite mascherato alla fine della debaucherie del Carnevale a Villa Medici, gli argini sabbiosi del Tevere con un pescatore e la sua barca, una danzatrice effervescente al Gilda, Piazza San Pietro e la spina di Borgo, Ostia con i suoi ombrelloni, Cecilia Metella e la Via Appia, Stazione Termini e la Tangenziale… frammenti di memorie che fanno parte della storia collettiva ed indelebile di una città. Da uno scatto all’altro ci si sposta nel tempo e nello spazio: storia e contemporaneità.

Trenta opere fotografiche, risultato di una ricercata selezione, svelano il volto più nascosto della città, attraverso i suoi monumenti e la sua quotidianità, rivelandone la poesia e la grazia.

Le inedite fotografie di Francesco Zizola e Angelo Turetta, pensate appositamente per la nuova collezione ILEX, si avvicendano alle immagini storiche dello Studio Vasari. Luci ed ombre, rese in un esclusivo bianco e nero, tese ad enfatizzare le linee architettoniche del Complesso del Foro Italico, degli angoli di Via del Corso, delle grandi aperture di Piazza del Popolo.

Inaugurazione venerdì 11 dicembre 2009, ore 19.0010b Photography Gallery – Via San Lorenzo da Brindisi 10/b, Roma (Garbatella)

info: www.ilexphoto.com