Perugia Social Photo Fest: un festival fotografico da non perdere

Perugia Social Photo FestAbbiamo visitato questo week-end il Perugia Social Photo Fest, un festival fotografico davvero interessante nella splendida Perugia.
Una kermesse con mostre fotografiche di altissimo livello e una serie di eventi fotografici, incontri e presentazioni gratuite davvero da non perdere.

Due le declinazioni del PerugiaSocialPhotoFest. Da un lato la fotografia sociale quale mezzo di comunicazione, di denuncia e riflessione, di presa di coscienza sui problemi del contemporaneo. Strumento per raccontare storie spesso ignorate ma che necessitano di essere portate alla luce e condivise, per spingere a riflettere sulla necessità di un cambiamento sociale. Dall’altro la fotografia terapeutica come potente mezzo per dare voce a chi spesso viene dimenticato dalla nostra società. La fotografia quindi come strumento per riattivare la percezione, promuovere una comunicazione interno – esterno, sostenere processi di auto affermazione.

Resisto” è il concept su cui ruota il PSPF 14. Una parola semplice ma di forte impatto che si basa sul concetto psico-sociale della “resilienza”. La resilienza viene vista come la capacità dell’uomo di affrontare le avversità della vita, di superarle e di uscirne rinforzato  e trasformato positivamente. Le persone resilienti non sono dei super eroi, ma solo individui che hanno trovato in se stessi, nelle relazioni umane, nei contesti di vita, gli elementi e la forza di continuare a progettare il proprio futuro a dispetto di avvenimenti destabilizzanti, di condizioni di vita difficili, di traumi anche importanti. Nell’ambito della prospettiva psicosociale il concetto di resilienza è utilizzato anche in riferimento ai gruppi e alle comunità per indicare una condizione che amplifica la coesione dei membri fortificando le risorse vitali di coloro che ne sono coinvolti. Per coltivare l’umanità bisogna essere legati agli altri esseri umani e riconoscerli.

Tra le mostre esposte nella splendida cornice di Palazzo Penna, segnaliamo in particolare il lavoro di Sara Naomi Lewcowicz “Shane & Maggie”, vincitore del Festival della fotografia etica; “Behind the absence”, di Myriam Meloni, vincitore Call for entry 2014 insieme al lavoro di Simone Cerio “When the others go away” e la mostra di Giovanni Cocco, docente della nostra Masterclass di Reportage, “Monia”.
Anche i nostri studenti Marianna Ciuffreda, Chiara Moncada e Marco Vignola si sono fatti valere e hanno ottenuto, nell’ambito del concorso Call for entry, una menzione speciale per il lavoro “Lucha”.

Con l’occasione di una visita a Perugia e con l’acquisto del biglietto del festival, potrete approfittarne per dare un’occhiata anche alla mostra di Steve McCurry, Sensational Umbria, dedicata alla promozione turistica del territorio.

A questo link potrete trovare tutte le notizie sulle mostre e gli eventi in programma: http://www.perugiasocialphotofest.org/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...