“Cinderellas”: inaugurazione mostra fotografica 8 febbraio ore 19

Cinderellas - Annalisa Natali MurriL’Associazione Culturale WSP Photography presenta “Cinderellas” Mostra fotografica di Annalisa Natali Murri. Inaugurazione mostra e incontro con la fotografa. 8 febbraio ore 19:00

Sabato 8 febbraio dalle ore 19:00 inaugura “Cinderellas”, il lavoro della fotografa Annalisa Natali Murri dedicato alla condizione delle Hijras, transessuali del Bangladesh. Ne discuteremo con l’autrice che presenterà il progetto.

Per secoli gli Hijras (parola che in Urdu indica chi abbandona la tribù), gli appartenenti al cosiddetto “terzo genere”, hanno avuto un ruolo fondamentale nella nella ritualità di molti paesi asiatici. Chi non nasceva né uomo né donna in passato veniva venerato come una semidivinità, era simbolo di prosperità e buona sorte. Oggi il più delle volte suscita solo disprezzo, diffidenza o ilarità: i tempi sono cambiati, e la vita degli Hijras si è fatta estremamente più difficile, specialmente in un paese come il Bangladesh.

Essere Hijra in Bangladesh costringe così molti a vivere senza un’identità riconosciuta. Coloro che nascono o decidono di diventare Hijra ufficialmente non esistono: non possono avere accesso all’istruzione o al lavoro, avere un passaporto, un conto in banca nè la patente di guida. E a differenza di altri paesi che ne hanno già riconosciuto l’esistenza, garantendo loro diritti civili e cittadinanza, il Bangladesh sembra non preoccuparsi dei 35.000 e più Hijras che vi abitano. E la mancanza di assistenza da parte del governo, così come l’assenza di opportunità di lavoro costringe la maggior parte di loro alla prostituzione.

“Probabilmente se il governo riconoscesse ia nostra esistenza e ci concedesse opportunità di lavoro non avremmo più bisogno di prostituirci” – così dice Annonya, Hijra in una delle tante comunità di Dhaka – “e la nostra vita sarebbe migliore. Ma per adesso non possiamo fare altro che farci belle… e scendere in strada”.

Annalisa Natali Murri nasce nel 1982. Fotografa indipendente autodidatta, si accosta alla fotografia per la prima volta all’età di 26 anni, realizzando i primi scatti nell’ambito della fotografia di architettura. Terminati gli studi in ingegneria, inizia ad alternare il proprio lavoro alla realizzazione di progetti di ricerca personale e fotografia documentaria. Le sue immagini spesso raccontano storie di donne e persone ‘dimenticate’: nel 2012 il suo Cinderellas, progetto che racconta le difficoltà delle comunità transessuali in Bangladesh, ottiene un importante riconoscimento al Picture Of the Year international. Vive e lavora a Bologna.

La mostra sarà aperta fino al 7 marzo 2014 dal lunedì al sabato (escluso martedì) dalle 19:00 alle 23:00.

 

 Ingresso riservato ai soli soci ENAL 2014. È possibile tesserarsi il giorno stesso dell’evento. Costo della Tessera ENAL annuale 2014 3 euro.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...