Occupy Wall Street: La protesta americana – reportage fotografico a cura del Collettivo WSP

Occupy Wall Street - New York (c) Daniela Silvestri - Collettivo WSP

Occupy Wall Street: La protesta americana

Continua per le strade e le piazze americane e non solo, il movimento di protesta mondiale insorto contro la crisi finanziaria globale, conto gli abusi perpetuati negli ultimi anni in nome del mercato finanziario e le sue consequenze sempre più disastrose sui cittadini.  Perdite di case, di lavoro, soprattutto di dignità.

“All’origine di tutto la proposta della rivista canadese Adbusters che auspicava la nascita di una protesta popolare che si opponesse allo status quo: le lobby economiche che dettano legge alla politica. Da qui è germogliato e sta crescendo Occupy Wall Street, il movimento che dal 17 settembre ha pacificamente occupato la borsa di New York e che unisce nell’azione le diverse voci dissidenti senza avere un leader ma solo portavoce” come scrive Daniele Salvini su il Manifesto (13 ottobre 2011).
Vogliono che la speculazione finanziaria torni a essere un crimine, che le ricchezze del pianeta siano distribuite in maniera equa, non accettano il mondo imposto dalle banche, dai politici e dalla polizia. Chiedono una democrazia con tolleranza zero nei confronti della corruzione (Daniele Salvini).
Proteste pacifiche, a suon di sax, bonghi e jazz, che hanno creato un tam tam mondiale, con emulazioni talvolta sfociate in scontri violenti, tumulti, fino all’ultimo negativo esempio romano.
Con l’avanzare dell’autunno e l’arrivo dei primi freddi, la protesta inizia a scricchiolare: le correnti gelide che si formano tra i grattaceli sono difficili da combattere con tende, coperte e materassi rimediati. Ma la rabbia e la voglia di reagire non si ferma.

Queste foto sono state scattate tra il 4 e il 23 ottobre 2011, nel pieno della rivolta, tra San Francisco, nel Financial District; Los Angel, davanti al City Hall, e infine New York, Liberty Park.

Le foto sono di Massimiliano Tempesta e Daniela Silvestri – copyright Collettivo WSP.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...