Workshop con Lina Pallotta @ Camera Oscura

WORKSHOP con LINA PALLOTTA

 

Una proposta di Obiettivo Granieri

Con la collaborazione di Camera Oscura

 

Sabato 11 e domenica 12 giugno 2011

Workshop con Lina Pallotta

PROGRAMMA

 Questo ws si rivolge a studenti dedicati alla realizzazione di progetti a lungo termine.

“Con questo workshop intendo  esplorare quel sottile spazio che definisce i confini tra la nostra visione personale e il soggetto che vogliamo fotografare. Cercheremo di   riformulare in maniera creativa la visione del mondo cercando le metafore visive personali: reportage oggettivo/reportage soggettivo. Si cercherà di trovare soluzioni, giustamente sempre parziali, alle domande essenziali che la fotografia del reale impone. Come costruire una storia che oltre ad informare comunichi emozioni profonde?

Vi aiuterò a giungere alla messa a fuoco dei contenuti e del personale punto di vista e percezione per sfidare le concezioni dominanti (luoghi comuni) del vedere.

Come sfuggire l’ovvio e imparare a leggere il fotogramma al di là e oltre le nostre idee preconcette? Il punto di collisione tra il dentro e il fuori, quel momento specifico di percezione, ci porta a una differente  e originale comprensione di quello che accade? Riconoscere gli elementi distintivi del nostro lavoro implica un’assunzione di responsabilità rispetto alla centralità dei contenuti.” L.P.

Si richiede una selezione del proprio lavoro in stampe o in formato digitale.
Il corso si svolgerà in lingua italiana e in inglese con interprete.

Luogo: Camera Oscura – Via Federico Nansen 48, Roma
Orari: sabato 10,30/18,30 – domenica 10.30/18,30

Lina Pallotta (1955 S. Salvatore Telesino) vive tra NY e Roma. Nel 1990 si diploma in Fotogiornalismo e Documentario Fotografico al International Center of Photography di New York City. Ha lavorato per l’agenzia Impact Visuals Agency (New York City) e dal 1992 al 2002 lavora per l’Agenzia Grazia Neri di Milano. Ha pubblicato per varie riviste nazionali e internazionali tra cui: Katalog, Material, Das Magazin, La Repubblica, D-Donna, Marie-Claire, Liberation, The Guardian, Ms., Io Donna. Dal 1991 espone con numerose mostre sia personali che collettive, tra l’Europa e l’America, in vari spazi espositivi tra cui: Casa delle Letterature( Roma, Italia ); Queens Museum of Art ( New York City, USA); ABC NO RIO ( New York City, USA ); Azido Gallery ( San Francisco, USA ); L’Atelier de Visu (Marsiglia, Francia); CP Gallery ( Roma, Italia ); Confluences ( Parigi, Francia ); Copyright Gallery ( Napoli, Italia ). Tra i premi ottenuti: New York Foundation for the Arts: The Catalogue Project 1998; Fund for Creative Communities. Lower Manhattan Cultural Council 2003; CASE Media Fellowships, University of Texas, El Paso. Ha pubblicato: nel 2002 Shattering Myths And Claiming The Futur sulla comunità afgana di NYC; nel 1999 Piedras Negras sulla condizione delle operaie nelle maquilladoras messicane; ImmaginAction-poesia in movimento, Ferrara Letteratura 1999; nel 1998 I’m from Lower East Side per il Time+Art, Italy. Dal 1990 ha insegnato e tenuto stage per diversi istituti come l’International Center of Photography e l’Empire State College di New York e attualmente tiene un corso di reportage d’autore alla Scuola Romana di Fotografia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...